Per tanti anni ancora il Samsung Galaxy S8: LineageOS 16 arrivata

I Samsung Galaxy S8 si aggiungono alla lista dei dispositivi compatibili con LineageOS 16

3
CONDIVISIONI

Anche i Samsung Galaxy S8 si aggiungono alla lista dei terminali compatibili con LineageOS 16, una vera fortuna in ottica futura per i possessori di questo dispositivo, il prossimo della lista a seguire le orme che quest’anno sono proprie dei Samsung Galaxy S7, a partire dal mese di aprile costretti ad aggiornamenti trimestrali, e non più mensili, come vi abbiamo raccontato in questo articolo dedicato.

C’è ancora un anno abbondante prima di vedere sostanzialmente ridotto il supporto software ufficiale, ma è bene organizzarsi fin da subito per assicurare al proprio device lunga vita, anche a distanza di 12 mesi da oggi (specie se siete ancora abbastanza soddisfatti del Samsung Galaxy S8, e non avete la minima intenzione di cambiarlo, nemmeno da qui ad 1 anno).

La soluzione della LineageOS 16 ha interessato anche l’ex top di gamma 2017, benché il terminale non rientri nel Project Treble. La ROM cucinata, al momento, funziona solo per le versioni Exynos (quelle europee, ndr.), fatta eccezione per alcune componenti, quali il lettore di impronte digitali (cosa a cui gli sviluppatori stanno già lavorando) ed il Wi-Fi (per quelli che hanno il chip ‘murata’). Come sempre in questi casi, l’installazione prevede lo sblocco del bootloader, l’innesto a bordo di una recovery modificata e delle Google Apps, che dovrete flashare subito dopo la ROM cucinata, prima ancora di procedere al riavvio del device.

Tenete presente che potreste imbattervi anche in altri malfunzionamenti non ancora noti, e che quindi la soluzione non è adatta ad un utilizzo quotidiano, per lo meno non ancora (siamo sicuri lo diventerà nel tempo, a partire dalle successive release). Non per niente ci troviamo al cospetto di una versione alpha, che necessiterà ancora di diversi accorgimenti per raggiungere un livello di un certo tipo. Potrete scaricare la ROM Lineage16 per Samsung Galaxy S8 e S8 Plus, cliccando qui per il ‘Root Addon‘ e qui per le Google Apps.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.