Needle | Tanti brani da gustare in occasione del Record Store Day!

Questa festa è iniziata timidamente negli Stati Uniti nel 2007 e oggi è un evento sempre più importante in tutto il mondo

218
CONDIVISIONI

In tutto il mondo si festeggeranno i negozi di dischi con pubblicazione di vinili in edizione limitate che puntualmente diventano oggetto di desiderio per collezionisti e appassionati.

Questa festa è iniziata timidamente negli Stati Uniti nel 2007 e oggi è un evento sempre più importante in tutto il mondo, tanto che le case discografiche fanno a gara per cercare registrazioni inedite, rimasterizzare dischi storici, pubblicare take alternativi di brani famosi con tracce inedite.

Nel video mostro alcune anteprime di album pubblicati dalla Warner che saranno nei negozi il 13 aprile.

Due 10 inch (misura intermedia tra l’album a 33 giri e il 45 giri), uno di Var Morrison e l’altro con registrazioni dei Doors prima di diventare famosi. Nel 1966 a Venice, Los Angeles, il gruppo di Jim Morrison suonava classici rock come “Lucille” (Little Richard) e blues come “I’m your Hoochie Coochie Man” (Muddy Waters).

Poi album con alternative mix dei Fleetwood Mac, due dischi di Madonna realizzati in Giappone, di cui uno in vinile verde in soli 12.500 esemplari.

Finalmente rimasterizzato “A sacerful of secrets”, il mio album preferito dei Pink Floyd, dall’originale missaggio in mono. Pubblicato il concerto che i Duran Duran fecero all’Okland Coliseum nel 1984, quindi con i primissimi brani del gruppo.

Del grande chitarrista Eric Clapton esce un live del 2001.

Un album di Prince è naturalmente in vinile purple (viola).

Dei Ramones viene pubblicato in soli 8.500 esemplari il concerto che tennero la notte di capodanno 1979/80. Sono solo 5.000 esemplari quelli di “Le Freak”, in un mix diverso, classico degli Chic.

 

Ma ecco un ulteriore elenco dei dischi che usciranno il 13 aprile, tratto dal sito ufficiale

 

https://recordstoredayitalia.com

 

Sono più di trecento le pubblicazioni annunciate dall’industria discografica italiana per il 13 aprile, in occasione della dodicesima edizione del Record Store Day, l’iniziativa nata negli Stati Uniti a supporto dei negozi indipendenti e celebrata con anteprime, ristampe ed edizioni speciali.

Di ‘Bohemian Rhapsody‘ dei Queen sarà disponibile il singolo e la colonna sonora del film in versione picture disc. Due titoli anche per Prince, ‘His Majesty’s Pop Life/The Purple Mix Club‘, un disco promozionale creato  per il mercato giapponese e ‘The Versace Experience‘, una cassetta con rarità del periodo Madhouse e New Power Generation.
‘Blood On The Tracks – Original New York Test Pressing‘ di Bob Dylan contiene le prime versioni dell’album prodotto da Phil Ramone, disponibili fino a oggi solo su bootleg, ‘The Europa EP‘ degli U2 rimanda al tour  ‘Experience + Innocence’ grazie a un mash up di ‘Love Is All We Have Left’ e ‘Zooropa’ con il discorso finale di Chaplin da ‘Il Grande Dittatore’.
Tripletta per Bowie con il picture disc di ‘Pin Ups‘, la raccolta ‘The World of David Bowie‘, dove hanno debuttato ‘Let Me Sleep Beside You’, ‘Karma Man’ e ‘In The Heat Of The Morning’, e il singolo ‘Revolutionary Song‘, risalente al periodo del film ‘Just A Gigolo’, protagonista insieme a Marlene Dietrich che interpreta la title track sulla b-side.

Tra le anticipazioni di nuovi album, il singolo ‘Stay Around‘ è tratto dal postumo di J.J. Cale previsto per fine aprile, i Tindersticks in ‘Willow‘ lasciano cantare l’attore Robert Pattinson, ‘Lunar Halo 22‘ e ‘Variation on Darkness‘ dei Sigur Rós sono due suite prodotte per la compagnia di ballo del coreografo Chen Tsung-lung. Tornano i Lemonheads con ‘Can’t ForgetWild Child‘, rispettivamente dei Yo La Tengo e Lou Reed, dal nuovo album della band di Evan Dando dedicato alle cover. Tra gli album di remix sono rilevanti ‘The Blanck Mass Sessions’ degli Editors ‘Wait & Return’ di Noel Gallagher’s High Flying Birds.

Numerosi i dischi disponibili per la prima volta in vinile: ‘Purse‘ di Elvis Costello & The Imposters, prodotto insieme a McCartneyDylanBurt BacharachJohnny Cash, i classici ‘Live At Carniegie Hall‘ di Billy Joel e ‘The Guitar World According To Frank Zappa‘ di Frank Zappa. Tornano anche

Bad Religion con ‘My Sanity‘ e la band rivelazione del 2018 Greta Van Fleet con ‘From The Fires‘.

Due le pubblicazioni per Mark Ronson: ‘Nothing Breaks Like A Heart feat. Miley Cyrus, finalmente disponibile nella versione originale e con i remix di Dimitri From Paris e Boston Bun, e l’EP omonimo del progetto Silk City, nato insieme a Diplo e che ha già fatto conquistare al duo un Grammy con ‘Elektricity‘, brano interpretato da Dua Lipa.
Inedite le tracce di ‘Warmer’ di Jeff Tweedy come il ‘Live At The Borderline 1991’ dei Bingo Hand Job, il supergruppo composto da R.E.M. Billy Bragg, Robyn Hitcock e Peter Holsapple.

E ancora Woody GuthrieAnderson .Paak feat. Busta Rhymes, i Rush, i ‘Live at BBC‘ di Ronnie LaneDexys Midnight Runners e lo swamp rock di Tony Joe White con il ‘Live from Austin, TX (Austin City Limits’), impossibile citarli tutti.
Tanti anche gli anniversari, dai cinquantanni di Woodstock, con i concerti integrali di Janis Joplin Sly & Family Stone, coetanei di ‘Trout Mask Replica‘ di Captain Beefheart and His Magic Bande del primo album degli Yes, ai quaranta di ‘Message In A Bottle‘ dei Police ‘Live From Moscow‘ di Elton John.  Venticinque le primavere per ‘Grace’ di Jeff Buckley, da festeggiare con l’arrivo di ‘In Transition‘, un lavoro che contiene le prime versioni di quell’album capolavoro e interpretazioni uniche di altri brani.
Tra gli italiani, in ‘Rock‘ di Vasco Rossici sono alcune delle sue canzoni più famose con arrangiamenti diversi,  ‘Il Concerto 1979 – Omaggio a Demetrio Stratos‘ celebra i quarantanni dello storico concerto tenuto all’Arena Civica di Milano, ‘Dalì In Venice‘ di Giulio Confalonierie il Complesso Strumentale Italiano racconta la storia di un live registrato nel 1961 al Teatro La Fenice con una performance ‘in scena‘ dell’iconico genio del surrealismo, che ha disegnato la copertina dell’album.

Al loro debutto per la milanese Schema Records invece gli Smuggler Brothers, una band siciliana prodotta da Massimo Martellotta(Calibro 35) che coniuga suggestioni funk al periodo morriconiano più psichedelico. Proprio dal citato Premio Oscar Ennio Morricone arriva la colonna sonora de ‘La Stagione dei Sensi‘, un film del 1969 con la sceneggiatura di un giovane Dario Argento. E poi ‘Sai Com’è!’ di Gaber, ‘Benvenuti Tra i Rifiuti‘ di Faust’O, i Delirium di ‘Jesahel‘, i Pooh.

Monumentale il boxset ‘The Hi Records Singles Collection‘ di Al Green, formato da ventisei singoli e un libro, quindici i singoli contenuti in ‘Everything Changed‘ dei Charlatans, imperdibili il quadruplo di Todd Rundgren e il quintuplo di Aretha Franklin.
Tra le pubblicazioni jazz, ‘Charlie Parker with Strings: The Alternate Takes‘ arriva dalle session del più venduto album di Bird, ‘The Spiritual’ è il disco degli Art Ensemble Of Chicago nel loro periodo più creativo, ‘The Great Paris Concert‘ è una lezione ancora attuale del free di Cecil Taylor, ‘Cold Trumpet’di Chet Baker è tratto dall’omonimo film del regista Enzo Nasso e risale al periodo italiano del trombettista.

Olafur Arnalds ritorna nei negozi di dischi con ‘re:member + String Quartets’, un formato speciale che prevede cinque diverse copertine dell’album più tre singoli, mentre tra le colonne sonore saltano agli occhi quelle delle serie Tv ‘Black Mirror‘, ‘Breaking Bad‘ e la più recente di ‘Star Trek‘, disponibile per la prima volta in vinile.

www.roxybar.tv

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.