Lino Guanciale su Rai2 il 5 aprile per raccontare L’Aquila a 10 anni dal terremoto (video)

Lino Guanciale su Rai2 conduce un documentario che ripercorre la terribile notte che ha sconvolto il Centro Italia: appuntamento stasera 6 aprile in prima serata.

47
CONDIVISIONI

Lino Guanciale su Rai2 presenta “L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata”, il documentario in occasione del decimo anniversario del terremoto de L’Aquila, in cui persero la vita 309 persone. Lo speciale ripercorre gli avvenimenti di quella terribile notte del 2009 focalizzando l’attenzione su sei edifici, sei simboli di quel dramma: gli appartamenti abitati dagli studenti.

Quella notte morirono 55 ragazzi, arrivati a L’Aquila da ogni parte per costruire il loro futuro, drammaticamente spento per sempre tra le macerie di una delle catastrofi italiane più grandi. Attraverso le testimonianze dei sopravvissuti, il documentario ricostruisce quanto avvenuto a L’Aquila a partire dalle 22:48 del 5 aprile, ora della prima scossa, fino alle 21:30 del 7 aprile, quando viene estratta viva l’ultima studentessa. Lo speciale si sofferma sul momento cruciale della tragedia, le ore 03:32 del 6 aprile, quando la terra esplose, risucchiando le vite, le speranze e i sogni di un’intera generazione.

Lino Guanciale, nato ad Avezzano, a pochi km dal capoluogo, quella tragica notte doveva trovarsi a L’Aquila, ma il destino ha scelto diversamente per lui. Camminando tra le strade della città, l’attore conduce gli spettatori nei luoghi simbolici della vicenda, incontrando e intervistando i sopravvissuti, ragazzi e ragazze che hanno vissuto il sisma sulla loro pelle dall’interno della loro camera; sono riusciti a scappare nella notte attraverso i corridoi sospesi nel vuoto o sono rimasti ore e ore sotto le macerie delle palazzine ormai tristemente note di via XX settembre 46, via Campo di Fossa 6/B, via Poggio di Santa Maria 8, via Don Luigi Sturzo 39, via Generale Rossi 22 e via D’Annunzio 24.

Il documentario raccoglie anche le testimonianze di coloro che non erano a L’Aquila quella notte: i familiari delle vittime, come il papà e il fratello di Alessio De Simone e la sorella di Davide Centofanti che abitavano entrambi alla Casa dello Studente di via XX settembre, la sorella di Michele Strazzella, il papà di Daniela Bortoletti e i familiari di Nicola Bianchi.

La terza voce è quella dei Vigili del Fuoco, che nelle ore successive al sisma hanno combattuto senza sosta per cercare di estrarre vive più persone possibile.

L’appuntamento col documentario e Lino Guanciale su Rai2 è per stasera, venerdì 5 aprile alle 21:20.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.