Come convertire i vecchi VHS in formato digitale? Guida semplice al miglior editor

Movavi Video Editor è una soluzione software pratica e veloce con periodo di prova

34
CONDIVISIONI

Inutile negarlo, più di qualche nostro lettore avrà pensato di convertire vecchi VHS in formato digitale, magari  qualche datata videocassetta legata ad una ricorrenza che si vorrebbe conservare su un computer, per renderla fruibile da nuovi dispositivi e non solo da obsoleti lettori. Gli strumenti online per procedere a questo obiettivo non mancano, ma non tutti sono semplici e validi allo stesso tempo. La soluzione testata dalla nostra redazione e protagonista di questo articolo è Movavi Video Editor.

Movavi Video Editor è uno strumento che consente dunque di convertire i vecchi VHS in formato digitale con pochi e semplici passaggi con il proprio computer (trovi qui la guida ufficiale e completa: https://www.movavi.com/it/support/how-to/convertire-vhs-in-digitale.html). La prima cosa da fare sarà quella di scaricare il programma (disponibile sia per Windows che per Mac), lanciare il file di installazione e seguire le istruzioni visualizzate a schermo. Al termine dell’operazione, il video editor andrà aperto: lo specifico comando “registra video” servirà proprio a convertire i vecchi VHS in file digitali ma sarà utile anche per registrare video da videocamere e webcam.

Come si collega ora  il dispositivo di acquisizione al computer? Per il passaggio dal caro e vecchio lettore VHS, è necessario un cavo RCA. o per una migliore qualità video del cavo S-Video. Nel primo caso, tutti gli ingressi RCA andranno collegati alle lle prese LINE OUT appropriate per il video e l’audio come nell’immagine seguente.

Movavi Editor

Una volta collegato correttamente il lettore VHS al proprio computer, non ci sarà altro da fare se non scegliere il comando “Avvia acquisizione” del programma Movavi Video Editor e contemporaneamente riprodurre la videocassetta sul videoregistratore. Il trasferimento dei filmati dall’analogico al digitale, porterà anche ad una migliore qualità delle clip sulle quali poi potranno essere applicati anche determinati effetti come tagli, rallentamenti, aggiunta di colonne sonore e titoli.

In conclusione a questa guida, vanno segnalati un paio di aspetti per Movavi Video Editor. Il programma prevede un periodo di prova gratuito sia per Windows  che per Mac. Infine lo strumento è solo desktop e non ne esiste una versione mobile.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.