Guardate questo backstage del Barone Rosso, guardate com’è bello fare musica e stare in mezzo ad energia positiva

È notte, il Barone Rosso chiude, ma c'è ancora qualcosa da raccontare con Dolcenera, Carlo Marrale dei Matia Bazar, Laioung e tutti quelli che rendono possibile questa magìa ogni lunedì sera.

236
CONDIVISIONI

Il (Premiato Circo Volante del) Barone Rosso è un programma unico. Tutti i lunedì sera tre ore di racconti e musica dal vivo, a volte con artisti molto noti, altre con bravissimi musicisti o cantautori che lì trovano l’unico media per poter condividere la propria musica. E alla fine? Che accade? Spesso gli artisti che si sono già esibiti non se ne vanno, aspettano dietro le quinte, guardano chi è in diretta, parlano tra di loro, commentano e leggono post e messaggi sulla loro partecipazione. Così, spesso, quando finisce la diretta ci ritroviamo tutti insieme. Non documento mai questi backstage, ma lunedì 25 marzo Laioung, vedendo un disco d’oro di Carmen Consoli alla parete, ha iniziato ad imitarla. Allora ho acceso l’iPhone e ho iniziato un piano sequenza che ha coinvolto inizialmente Dolcenera, poi ho sentito dallo studio l’audio di una canzone della puntata appena terminata. Filo, il regista, orgoglioso del risultato, stava mostrando a Gigi Campanile, manager di Dolcenera, la versione di “Più forte” che avevo fatto improvvisare a Manu con Marco Dirani e Tommy Graziani, che non conoscevano minimamente il pezzo. Attirata dalla sua musica è arrivata anche Dolcenera che, quando le hanno mostrato la sua versione di “Liberi Liberi” di Vasco Rossi, ha fatto la faccia schifata. Laioung le ha detto che canta benissimo e che doveva essere orgogliosa, ma Manu ha esclamato che si odia quando si rivede. Laioung era arrivato al programma tardissimo, per una disavventura col motore dell’auto ibrida che aveva noleggiato, quindi non aveva provato. Avrebbe dovuto fare una canzone con Dolcenera ma ha finito per improvvisarne una di John Legend, accompagnandosi al piano. Risentendola ha detto: “Mi fate emozionare!”. Poi Filo ha fatto sentire l’esibizione di Carlo Marrale e lui ha iniziato a cantare sulla sua registrazione. L’atmosfera era perfetta, di una serenità avvolgente. Io amo documentare e raccontare la verità e questi sono 10 minuti perfetti, dove si capisce che l’unico obiettivo del Barone Rosso è di stare bene insieme, ascoltando buona musica e racconti di storie belle. Vedere Laioung, esponente della trap, anche se lui è molto di più, interagire con un artista storico, Carlo Marrale autore delle più belle canzoni dei Matia Bazar, e una folle cantautrice/produttrice come Dolcenera fa capire come la buona musica non abbia barriere.

Ho deciso di rendere pubblico questo video, una sorta di lunga storia di Instagram, perché riguardandolo mi ha dato tanta felicità e questo dovrebbero portare i video: far stare bene le persone.

www.roxybar.tv

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.