Prezzo Google Stadia competitivo già dal lancio? Le indiscrezioni al 25 marzo

Un prezzo che sostanzialmente andrebbe ad allinearsi con la diretta concorrenza, con una libreria molto folta già dal giorno del lancio

2
CONDIVISIONI

L’esordio di Google nel mondo videoludico con Google Stadia è stato salutato indubbiamente con parecchia curiosità dalla community dei videogiocatori. Ovviamente vedere un colosso come quello statunitense (sostanzialmente estraneo al media) approcciare di punto in bianco a un settore come quello dei videogiochi lascia ben sperare in vista del futuro: i forti investimenti che prenderanno infatti vita nel corso dei prossimi mesi sono un chiaro segnale di buona salute per l’intera industria, che chiaramente beneficerà di nuova concorrenza con la qualità generale delle produzioni che è destinata a salire.

Resta però ancora da capire quale sarà la spesa che Google Stadia comporterà ai suoi fruitori. Come ogni servizio di streaming che si rispetti palese è che ci troveremo dinanzi un abbonamento (mensile oppure annuale) da sottoscrivere con il colosso per poter sfruttare il catalogo messo a disposizione. Le indiscrezioni riportate da Gamingbolt parlano delle stime degli analisti, che prevedono una libreria di titoli molto folta già a partire dal giorno dell’uscita di Google Stadia: potrebbero infatti essere disponibili già cinquecento videogiochi nel momento in cui la nuova console farà il suo esordio sul mercato, con i ranghi che sarebbero pronti ad allargarsi a ritmi vertiginosi (la stima è di 50 nuovi titoli al mese).

Il prezzo, dal canto suo, andrebbe sostanzialmente ad allinearsi con quello della diretta concorrenza di Sony e Microsoft: si parla infatti di una spesa di quindici dollari mensili (ci sarà da vedere se esisteranno pacchetti che consentiranno di risparmiare qualcosina sul lungo periodo, ndr), un costo che non si discosta da quello attualmente proposto per Playstation Now (da poco sbarcato in Italia e che per il mese singolo prevede una sottoscrizione da 14,99€) mentre resta ancora tutto da vedere il discorso che riguarda XCloud.

Ovviamente siamo nel campo delle mere indiscrezioni e, con l’uscita di Google Stadia ancora da fissare, tanta sarà l’acqua che scorrerà sotto i ponti prima che qualcosa di concreto venga ufficializzato dagli sviluppatori. Non resta altro da fare se non mettersi comodi e attendere novità dagli addetti ai lavori, nella speranza che il tutto venga confermato.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.