Il figlio di Bono Vox rilascia il nuovo singolo con gli Inhaler ma è privo di inventiva e troppo “ispirato”

Il figlio di Bono Vox rilascia il nuovo singolo con gli Inhaler ma c'è qualcosa che non quadra.

3
CONDIVISIONI

Il figlio di Bono Vox ha rilasciato il suo nuovo singolo con gli Inahler. Si tratta di Eli Hewson, che già nel 2016 aveva deciso di seguire i passi artistici del padre fondando un gruppo con un nome troppo ispirato a cose già viste, come d’altra parte aveva già avuto modo di dichiarare.

La band è formata da Josh Jenkinson, Robert Keating e Ryan Mahon e proprio in questi giorni ha deciso di affrontare il mercato discografico con due nuovi singoli che hanno voluto intitolare It Won’t Be Like This e Oklahoma. I brani sono già presenti sulle piattaforme di streaming online.

Il nome scelto per il gruppo non rappresenta una novità, dal momento che già circolava un gruppo riconoscibile con la stessa parola e che si è formato due anni prima rispetto a quello del progetto di Hewson. L’omonimia ha già causato qualche pasticcio tra coloro che non conoscevano l’esistenza dei due gruppi, ma stando ai ben informati il figlio di Bono Vox non avrebbe intenzione di tornare sui suoi passi e cambiare il nome al gruppo che è stato fondato nel 2016.

Le sonorità si ispirano invece ai Joy Division e agli Stone Roses, così come dichiarato da Eli che già sogna di replicare il successo del papà che oltre 40 anni fa fondò una delle realtà musicali più interessanti degli ultimi decenni. Per il momento, il giovane Hewson condivide il cognome e l’aspetto con Bono, con le ultime foto comparse su Instagram che mettono in evidenza una somiglianza schiacciante col padre.

Elijah Bob Patricius Guggi Q nasce il 18 agosto del 1999 da Bono Vox e sua moglie Alison Stewart, terzo di quattro figli dopo le sorelle maggiori Jordan e Memphis Eve. Due anni dopo, nasce il fratello minore John Abraham. Memphis Eve ha già intrapreso la carriera artistica nel mondo della recitazione mentre Jordan ha fondato l’azienda Speakable.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.