A bruciapelo Android 9 Pie su OnePlus 3 e 3T il 22 marzo, come candidarsi alla beta

Il OnePlus 3 e 3T pronti a fare la differenza anche con il major update, le modalità di partecipazione

3
CONDIVISIONI

Un gran bel giorno per tutti coloro che attendevano da tempo Android 9 Pie sul loro OnePlus 3 e 3T. Dopo che l’approdo del firmware sui due telefoni non più di primo pelo era stato preannunciato a fine febbraio come oramai certo, il produttore proprio nella mattinata di questo venerdì 22 marzo ha resto noto il via al programma beta per i telefoni in questione. Un gran bel colpo per i due device che potranno beneficiare di un major update ancora e non solo di patch di sicurezza mensili minori.

La notizia ufficiale della partenza della fase sperimentale di Android 9 Pie su OnePlus 3 e 3T è partita proprio dalle pagine del sito del produttore. Per aderire proprio al programma, bisognerà prima rispondere ad un breve questionario in cui verranno chieste agli utenti finali alcune informazioni di base come ad esempio le modalità di utilizzo del device proprietario. Il sondaggio sarà propedeutico alla richiesta di iscrizione a questa fase che dovrà essere poi validata dal team del produttore,

Naturalmente la fase beta di Android 9 Pie pensata anche per i OnePlus 3 e 3T sarà una fase delicata in cui verranno provati pregi e difetti del firmware corposo sui due device. Per questo motivo dovranno aderire a questo momento solo coloro che saranno disposti a tenersi il proprio device pure con qualche difetto di troppo nel suo normale utilizzo. Allo stesso tempo, dovranno di certo partecipare a questa fase solo coloro che saranno disposti a fornire feedback costanti su bug riscontati e anomalie di qualsiasi tipo direttamente attraverso i canali ufficiali del brand, in primis il suo forum. Questo momento si arricchirà proprio dei contributi di ognuno dei partecipanti della grande community dell’azienda cinese.

La fase beta di Android 9 Pie durerà almeno un mese per i OnePlus 3 e 3T. Più che verosimile dunque è pensare che il rilascio finale dell’update giungerà almeno per fine aprile o al massimo inizio di maggio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.