Perché nel trailer di Avengers: Endgame ci sono delle scene false?

I fratelli Russo spiegano il motivo che li ha spinti a chiedere la presenza di scene fake nel trailer.

3
CONDIVISIONI

Avengers: Endgame non ha un attimo di pace, neanche quando si parla di trailer. I fratelli Russo, chiamati alla regia dell’ultimo capitolo del film Marvel dedicato ai Vendicatori, hanno infatti confermato la presenza di scene fake nel trailer del film.

Non si tratta della prima volta che la Marvel usa tecniche simili per evitare di dare troppi spoiler al pubblico. Già nel capitolo precedente, diretto sempre da Anthony e Joe Russo, i fan degli Avengers avevano potuto notare delle notevoli discrepanze tra il trailer ed il prodotto finito. Nelle scene del primo infatti veniva inquadrato Hulk al fianco di Captain America e Black Panther, nel secondo invece Hulk non era proprio presente nella scena. Altre volte si parla di una semplice modifica di qualche dettaglio.

Questa volta però i fratelli Russo sono andati oltre, tanto da chiedere espressamente che venissero inserite delle scene promozionali false all’intero del trailer di Avengers: Endgame, come dimostrano le loro stesse parole:

Abbiamo parlato dei diversi livelli di marketing. La cosa più importante per noi è preservare la sorpresa della narrazione. Quando ero un bambino e ho visto L’Impero colpisce ancora alle 11 del mattino nel giorno in cui è uscito… Mi ha colpito così profondamente perché non sapevo assolutamente niente della storia che stavo per vedere. Stiamo cercando di replicare quell’esperienza.

Si tratta dunque di un tentativo di proteggere in qualche modo l’esperienza dello spettatore al momento della prima visione del film? Ce lo dicono gli stessi Russo in una loro dichiarazione:

Crediamo che il trailer sia un’esperienza molto diversa rispetto a quella del film e credo che il pubblico sia talmente abile nelle previsioni ora che devi stare molto furbo nel realizzare il trailer perché il pubblico può guardare il trailer e in pratica dirti esattamente cosa avverrà nella pellicola. Consumiamo troppi contenuti. Quindi abbiamo a disposizione tantissime riprese differenti che non sono nel film, che possiamo manipolare tramite la computer grafica per raccontare una storia che vogliamo offrire specificatamente per gli scopi del trailer e non per il film.

Dalle scene in cui vediamo Occhio di Falco impegnato ad insegnare alla figlia a tirare con l’arco fino a quelle che riguardano Ant-Man e Captain America, la scelta è davvero vasta. In ogni caso resta ancora poco tempo per far luce sulla vicenda, dal momento che Avengers: Endgame è atteso nelle sale cinematografiche il 26 aprile 2019.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.