Reale più che mai EMUI 9 su Huawei P20 Lite: beta partita il 15 marzo in India ma il rilascio ritarderà

Sperimentazione ufficiale partita ma per il rilascio finale ancora due mesi di tempo?

10
CONDIVISIONI

Ottime notizie per EMUI 9 su Huawei P20 Lite, vista la partenza della beta pubblica dell’update proprio oggi 15 marzo. Per quanto la notizia non riguardi direttamente l’Italia, la fase di test è appena cominciata in India e non ci sono dubbi sul fatto che potrebbe toccare nell’immediato anche altri paesi globalmente, come ad esempio anche quelli europei.

Non ci sono dubbi sul nuovo passo compiuto. Come sottolinea Huawei Central, è stata proprio la divisione italiana del brand ad ufficializzare l’aggiornamento EMUI 9 e dunque Android 9 Pie per il device, anche se ancora in una fase sperimentale, invitando gli utenti a scaricare proprio l’apposita app beta attraverso il sito del produttore. Come è risaputo, questo step propedeutico al firmware definitivo, presenterà bug e pure  più di qualche problema ma è fondamentale per restituire ai possessori del device un’esperienza d’uso senza ombre.

Sempre Huawei India ha fornito la sua tabella di marcia per la distribuzione di EMUI 9 su Huawei P20 Lite e sulla pianificazione del rilascio non c’è da stare tanto allegri. Si parla di diffusione del firmware, naturalmente a scaglioni e su base di IMEI, solo a partire da maggio. In realtà considerando la fase beta di almeno un mese e la conseguente limatura del corposo pacchetto software da parte degli sviluppatori, non ci si poteva aspettare un periodo di tempo inferiore ma resta comunque davvero l’amaro in bocca per la lunga attesa.

I tempi qui indicati sono naturalmente quelli relativi all’aggiornamento Huawei P20 Lite in India e non quelli validi per l’Italia ma a questo punto, è anche difficile aspettarsi uno stravolgimento totale rispetto a questa tabella di marcia. Per quanto la divisione Huawei Italia, proprio nei giorni scorsi, ha chiarito che ben presto  verranno fornite delle indicazioni sul rilascio dell’update, probabilmente si dovrà pazientare per la distribuzione.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.