Iniziate le riprese de I Fratelli Caputo in Puglia: Mediaset ruba i volti di Don Matteo e Montalbano per la sua commedia

Nel futuro di Canale 5 non solo thriller e crime ma anche commedie tutte da ridere con due volti noti della fiction Rai

19
CONDIVISIONI

Passa il tempo e arrivano nuove conferme, Mediaset ha deciso di riscrivere la pagina della sua serialità ma per farlo ha pensato bene di continuare ad attingere dalla prima serata di Rai1. In questi giorni sono iniziate le riprese de I Fratelli Caputo in Puglia e le rivelazioni che arrivano dal set e riportate da www.leccenews24.it non fanno altro che confermare che il Biscione ha intenzione di prendere tutto quello che può dalla fiction Rai, soprattutto se si parla di attori.

Dopo Alessandro Preziosi e Matteo Martari, Mediaset è pronta a portare nella prima serata di Canale 5 anche due volti noti di Don Matteo e Montalbano ovvero Nino Frassica e Cesare Bocci. Saranno proprio loro i protagonisti della nuova fiction in quattro puntate che sta prendendo forma in Puglia dove le riprese sono iniziate lo scorso 4 marzo e andranno avanti per 14 settimane.

La fiction diretta dal regista Alessio Inturri dovrebbe fare parte del prossimo palinsesto di Canale 5 mentre le riprese andranno avanti fino a fine agosto con un blocco tra fine marco e luglio per permettere, molto probabilmente, a Nino Frassica di partecipare alle riprese della nuova stagione di Don Matteo.

Nel cast, secondo quanto riporta Leccenews24, insieme a Nino Frassica e Cesare Bocci ci saranno anche Sara D’Amario, Aurora Quattrocchi, Riccardo De Rinaldis e i pugliesi Carmela Vincenti e Mimmo Mancini.

Le riprese si terranno tra Nardò, Ostuni, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina e Sant’Isidoro. Non si conoscono i dettagli della trama della fiction che sarà prodotta dalla società “Ciao Ragazzi” di Claudia Mori ma dai volti dei due protagonisti non potrà non trattarsi di una commedia. Che ci sia un po’ di giallo e qualche caso da risolvere? Al momento è tutto top secret su “I Fratelli Caputo”.

Lascia un commento: