Concerto dei Red Hot Chili Peppers a Giza in streaming il 15 marzo: il rock torna all’ombra delle Piramidi

Il Concerto dei Red Hot Chili Peppers a Giza sarà trasmesso in streaming su YouTube e sui social il 15 marzo.

Il concerto dei Red Hot Chili Peppers a Giza sarà trasmesso in streaming. I fan del gruppo che non possono raggiungere le Piramidi per il live del 15 marzo sono quindi tutti accontentati, dal momento che il live sarà trasmesso a partire dalle ore 20 su YouTube e suoi canali social dedicati al gruppo.

Non è questo il primo concerto che si tiene sulla piana di Giza, all’ombra di quelle Piramidi che ricordano una delle prime e più influenti civiltà della storia e che ancora oggi destano un certo interesse misto a timore reverenziale. Sarà il rock dei Red Hot Chili Peppers a spezzare l’incantesimo e riportarle a una dimensione più umana, anche se di mostrarle tali nessuno ha mai avuto né la pretesa e né l’intenzione.

La location, a dir poco unica, non sarà battezzata dai Red Hot Chili Peppers ma è già stata teatro di grandi eventi in passato, come quelli portati da Sting, Shakira, Mariah Carey e Frank Sinatra, che in tempi non sospetti avevano sfidato la maestosità delle costruzioni egizie per dare risalto alla loro musica.

Queste le parole di Flea:

“Prima di ogni nuovo concerto il mio corpo ha un brivido d’eccitazione, la brama per un nuovo mistero da svelare, il fascino per una nuova cultura, la possibilità di nuovi amici, di assaggiare nuovi cibi, di annusare nuovi sapori, di assorbire nuovi ritmi. Imparare. Imparare. Imparare. Sta succedendo di nuovo ora, il mio cuore è in subbuglio dalla gioia davanti alla prospettiva di esibirci in Egitto. Sono molto grato e onorato per l’incombente esperienza”.

Il concerto in Egitto andrà ad anticipare alcune date che il gruppo terrà in Asia, per poi tornare in California in vista delle esibizioni all’Ohana Festival. La band suonerà poi in Brasile come headliner di Rock in Rio, mentre prima del live alle Piramidi, Anthony Kiedes è stato in Oceania per spettacoli che ha condotto tra Sydney e Auckland.

Tra i tanti impegni live si pensa anche all’uscita del nuovo album che sarebbe il 12° in studio dopo il rilascio di The Getaway, avvenuto nell’ormai lontano 2016. L’unica certezza è, per il momento, l’avvio dei lavori per la loro nuova prova di studio.

Lascia un commento: