Sotto con i device Huawei e Honor più vecchi: EMUI 9 beta alle porte

EMUI 9 si stringe anche intorno ai device Huawei e Honor più avanti con gli anni: pronta la versione beta in Cina

33
CONDIVISIONI

È arrivato il momento per i vecchi dispositivi Huawei e Honor di ricevere l’aggiornamento ad EMUI 9, già realtà a bordo dei dispositivi più recenti. Dopo avervene parlato a freddo qualche settimana fa, adesso la situazione pare stia entrando seriamente nel vivo: come riportato da ‘gizmochina.com‘, il produttore, tramite il proprio accounto ufficiale Weibo, ha fatto sapere di essere sul punto di rilasciare la nuova release beta per i seguenti dispositivi: Honor 9 Youth Edition, Honor Play 7X, Honor 9i, Huawei Enjoy 7S ed Enjoy 8 Plus, oltre che nell’ambito di altri 5 terminali di cui non è stata fatta esplicita menzione.

Il programma beta pubblico per tali esemplari sta per essere ufficialmente aperto, cui poi seguirà, dopo qualche tempo di test, la versione finale. EMUI 9 contiene una serie di novità importanti, come il riepimento automatico delle password tramite riconoscimento facciale o lettore di impronte digitali e la tecnologia GPU Turbo 2.0 per l’aumento delle prestazioni, specie nelle sessioni videoludiche molto intense, e l’abbattimento simultaneo dei consumi (il supporto comprende altri quattro titoli: Arena of Valor, NBA 2k18, Vainglory e Rules of Survival).

I vecchi dispositivi Huawei e Honor adibiti al suo ricevimento potranno anche beneficiare del nuovo sistema di navigazione basato sulle gesture, oltre che della funzionalità ‘Adaptive Battery’, che si avvale del machine learning per incrementare la durata della batteria.

Tenete presente che l’apertura del programma beta di EMUI 9 avverrà dapprima in Cina, per poi allargare il giro della distribuzione anche agli altri Paesi, magari una volta chiusa la sua sessione (meglio avvalersi di un firmware definitivo che di una beta, magari anche piena di bug). Chiusa la parentesi dei top di gamma, è giusto che il produttore adesso si dedichi anche ai terminali un po’ più avanti con gli anni, che pure meritano la sua considerazione. Siete d’accordo?

Commenti (3):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.