Snervanti problemi Instagram anche il 14 marzo, 3 soluzioni quando non è possibile caricare foto e storie

Il social ancora in panne per molti suoi aspetti, alcuni rimedi possibili dopo il riavvio dei server

8
CONDIVISIONI

Chi pensava che al suo risveglio di oggi 14 marzo i problemi Instagram scomparissero senza lasciare traccia, deve fare i conti con il  social delle immagini che ancora in questa prima parte di mattina si dimostra alquanto zoppicante. Sebbene le proporzioni del disservizio non siano quelle di ieri sera, con un down completo della piattaforma, ecco che le principali funzioni non sono ancora garantite agli utenti.

Al momento di questa pubblicazione, i problemi Instagram dono ancora copiosi (come sottolinea pure  la curva di segnalazioni di Downdetector) e si manifestano nel seguente modo: quasi per tutti, l’accesso alla piattaforma è garantito e quindi è possibile visualizzare il feed dei contenuti dei nostri contatti ma, nel momento in cui si prova a caricare una foto o anche uno stato, l’azione risulta impossibile.

In sostanza dunque non è possibile inserire nuovi contributi sul social da svariate ore oramai, più esattamente da circa le 18 di ieri pomeriggio per una buona fetta di utenti sparsi in tutto il mondo. Come abbiamo pure avuto modo di raccontare fino alla tarda serata di ieri, l’anomalia ha riguardato i server che ospitano tutte le app della famiglia Facebook e dunque il social collega ma pure WhatsApp. Ora la situazione starebbe tornando alla normalità ma con estrema lentezza.

Visto appunto che i problemi Instagram a monte dovrebbero essere stati in buona parte risolti nella notte, consigliamo ai nostri lettori di eseguire almeno tre operazioni per ripartire con le proprie attività sui social. La prima cosa da fare sarà quella di individuare, nelle impostazioni del proprio telefono, l’app in questione per cancellarne dati e cache. Allo stesso tempo, è preferibile pure scaricare dal proprio store di riferimento (iTunes o Play Store) l’ultima versione del servizio social. In ultima battuta, suggeriamo  pure di riaccedere con un nuovo login al proprio profilo, magari cambiando anche la propria password per questioni di sicurezza dopo le gravi anomalie delle ultime ore.

Lascia un commento: