Deciso calo per la batteria Honor 10: colpa dell’aggiornamento di febbraio?

Bisogna analizzare con attenzione alcuni feedback trapelati proprio in questi giorni attraverso il pubblico italiano

2
CONDIVISIONI

Trend piuttosto chiaro quello che si sta creando attorno al tanto popolare Honor 10, device lanciato sul mercato poco meno di un anno fa e in grado di conquistare apprezzabili quote di mercato anche in Italia. Nel corso delle ultime settimane, anche sulle nostre pagine è stato possibile parlare dell’aggiornamento di febbraio, con un pacchetto software sulla carta secondario e non in grado di rivoluzionare l’esperienza di utilizzo che abbiamo maturato fino a questo momento con il device Android.

La questione, nemmeno a dirlo, verte su un argomento delicato come quello della durata della batteria per lo stesso Honor 10 una volta portato a termine il download del pacchetto software. Se da un lato è giusto premettere che fino a questo momento gli utenti non hanno quasi mai riscontrato anomalie sotto questo punto di vista, è altrettanto vero che dopo qualche settimana di utilizzo della patch in questione cominci ad esserci un po’ di insofferenza. Magari dovuta al fatto che, già di suo, dopo quasi un anno di utilizzo le performance della stessa batteria comincino fisiologicamente ad abbassarsi.

Resta il fatto che, dopo l’ultimo upgrade, in tanti stiano fornendo dati precisi. Ad esempio, le ore di schermo in precedenza superavano abbondantemente le soglie minime richieste ad un device di fascia alta. A tal proposito, si parlava almeno di 5 ore, mentre ora si va appena sopra le 4. Ovviamente, come sempre avviene in questi casi, non si può parlare a nome di tutti, ma come vi dicevo in precedenza il trend è piuttosto diffuso.

Staremo a vedere se la questione si stabilizzerà nelle prossime settimane, o se in alternativa occorrerà intervenire con un altro aggiornamento per Honor 10, affinché la durata della batteria possa tornare sugli standard di fine 2018. A voi come vanno le cose da un po’ di tempo a questa parte?

Lascia un commento: