Al Bano fuori dall’Ucraina e inserito in una lista nera come minaccia alla sicurezza nazionale

Al Bano fuori dall'Ucraina dopo l'inserimento in lista nera come minaccia alla sicurezza nazionale.

Al Bano fuori dall’Ucraina per volere del Ministero della Cultura. Queste le ultime notizie trapelate sul futuro internazionale dell’artista di Cellino San Marco, che è stato ufficialmente inserito in una lista di 147 persone con la quale si bandisce l’ingresso a personaggi che rappresentino un pericolo per la sicurezza nazionale.

L’elenco dei sospettati è stato aggiornato su richiesta del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale dell’Ucraina. Oltre ad Al Bano, nella black list comparirebbero anche altre 146 persone che il Ministero della Cultura ritiene di dover tenere lontano dai confini nazionale.

Non è un mistero che la notorietà dell’artista si spinga ben oltre l’Italia, con un nutrito pubblico di sostenitori anche in Russia conquistato ai tempi dell’Unione Sovietica. Altrettanto nota la sua simpatia per Vladimir Putin, sottolineata nel 2017 quando dichiarò di essere stato l’unico artista a esibirsi per i 100 anni del Kgb alla presenza del presidente russo: “Lo sostengo da tempi non sospetti. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male”.

Non sono comunque noti i motivi per i quali si sia scelto di inserirlo nella lista nera, probabilmente per le idee politiche invise all’attuale governo ucraino. L’artista di Cellino San Marco rimane comunque in lista nera e non ci sarà verso di farlo entrare in Ucraina se non con un nulla osta da parte di coloro che lo hanno volutamente inserito in black list.

Intanto, Al Bano non sembra essere intenzionato ad appendere il microfono al chiodo nonostante precedenti dichiarazioni. La sua carriera potrebbe quindi durare ancora per molti anni e al fianco di Romina Power, che ha ritrovato sul palco a diversi anni dalla separazione con la quale hanno messo fine alla famiglia che avevano creato insieme. I due continuano a tenere concerti in tutto il mondo e con grande successo, così come si intuiva dall’affetto mai mancato da parte del pubblico.

Lascia un commento: