A maggio le riprese del film di Marco D’Amore su Ciro L’Immortale, dallo spin off di Gomorra alla resurrezione in tv?

Il film di Marco D'Amore su Ciro L'Immortale, spin off di Gomorra, sta per battere il primo ciak: l'attore parla del suo personaggio e dei rumors sulla sua morte

1
CONDIVISIONI

Se ne era parlato molto in questi mesi, ma il diretto interessato aveva mantenuto il riserbo sul progetto. Ora, alla vigilia del debutto di Gomorra 4, è ufficiale il film di Marco D’Amore su Ciro Di Marzio, il personaggio che l’attore ha interpretato nelle prime tre stagioni della serie Sky.

A confermare il via alla produzione del progetto cinematografico è lo stesso regista D’Amore in un’intervista per I’m Magazine, per cui ha realizzato anche un servizio fotografico a Villa Pignatelli a Napoli.

In copertina sul numero di marzo/aprile del bimestrale napoletano, l’attore conferma che le riprese di questo film concepito come spin off di Gomorra inizieranno questa primavera, dal mese di maggio. La sceneggiatura avrà come scopo il racconto delle origini de L’immortale e proprio il soprannome di Ciro è stato scelto come titolo della pellicola, che rappresenta per D’Amore il debutto alla regia per il grande schermo dopo aver diretto alcuni episodi di Gomorra 4.

Il film sarà dunque un prequel rispetto alla serie, visto che indagherà il passato di Ciro prima del suo incontro coi Savastano, spiega l’attore.

È uno spin off legato alle origini di Ciro Di Marzio e si chiamerà “L’immortale”. C’è tutto il pregresso del personaggio di Ciro.

Lo scorso settembre Marco Tozzi di Cattleya, la casa di produzione di Gomorra, aveva annunciato a Deadline l’intenzione di raccontare in un film “come Ciro Di Marzio è diventato Immortale e il suo ingresso nel gruppo dei Savatano“, a partire dalla sua infanzia segnata dal “terremoto del 1980 cui è sopravvissuto e che aiutò la camorra a rinascere in Campania“. Ora quel progetto si concretizza con la regia dello stesso D’Amore, che al termine della terza stagione ha detto addio al personaggio di Ciro nella serie.

Le speculazioni sulla morte di Di Marzio continuano a susseguirsi anche a distanza di oltre un anno dalla messa in onda dell’ultimo episodio della serie. E a poche settimane dal debutto della quarta stagione, che sarà su Sky Atlantic dal 29 marzo. D’Amore non risponde alla domanda su un eventuale resurrezione del camorrista sul piccolo schermo: “Chi lo sa, stamm sott o ciel” (“Siamo sotto il cielo“) ha scherzato in dialetto parlando a I’m Magazine e ricordando quanto sia stato difficile dopo la sua ultima scena lasciare il set della serie su cui è poi tornato in veste di regista.

Io e Salvatore (Esposito, interprete di Genny Savastano) abbiamo pianto perché quella notte, su quella barca, segnava comunque la fine di un percorso che io e lui abbiamo condiviso per oltre cinque anni a strettissimo contatto, prendendoci tutto il bene e tutto il male di questa esperienza. Il nostro mestiere mischia alla professione, la vita, e sapevamo che da quel giorno non avremmo più potuto condividere tante giornate insieme. Sento più lui che mia madre.

Intanto, i due colleghi e amici fraterni hanno condiviso le riprese di Gomorra 4 pur in ruoli diversi sul set e hanno iniziato la promozione di Gomorra 4 a partire dalla Francia, partecipando alla conferenza stampa di lancio della nuova piattaforma di Canal Plus che trasmetterà la serie.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.