Un passo avanti il Huawei Mate 20 Pro: OTA in Italia di B198

Dopo una prima distribuzione in Germania, il pacchetto B198 arriva anche sui Huawei Mate 20 Pro italiani

6
CONDIVISIONI

La notifica OTA relativa all’aggiornamento Huawei Mate 20 Pro al pacchetto 9.0.0.198(C432E10R1P16), di cui vi avevamo riportato i primi dettagli nella giornata del 7 marzo, in virtù delle prime segnalazioni registrate in territorio tedesco (come riportato dal noto portale di informazione locale ‘huaweiblog.de’). Adesso siamo in grado di analizzare più da vicino il firmware, essendo entrato nella portata del mercato italiano. In realtà, pur pesando 339MB, il registro delle modifiche non sembra rivelare altro sull’aggiornamento se non l’integrazione della patch di sicurezza di febbraio 2019, che ha visto corretti 8 exploit di una certa criticità e 23 di livello elevato.

Se non avete ancora ricevuto la notifica OTA, non è il caso di farne un dramma: come ormai saprete più o meno tutti, il rilascio è progressivo, e raggiungerà tutti gli esemplari coinvolti nel giro di qualche giorno. Fin da ora è bene realizzare che l’installazione non cancellerà i dati personali, un qualcosa che tende a preoccupare ancora diversi utenti, che vogliamo adesso tranquillizzare.

C’è chi comunque, per sua abitudine, ha la tendenza ad effettuare un ripristino allo stato di fabbrica per ripartire da una situazione pulita (cosa che torna utile per incrementare le prestazioni e la durata della batteria), al netto delle scorie derivate da precedenti installazioni: in questo caso, il salvataggio di un backup recente è d’obbligo, pena la perdita di tutti i dati in seguito all’hard-reset. Le informazioni preliminari circa l’aggiornamento B198 che sta iniziando a colpire in queste ore i Huawei Mate 20 Pro no brand Italia sono tutte qui.

Non resta che procedere al suo innesto, per potersi rendere conto in prima persona delle eventuali differenze che sussisteranno rispetto all’antecedente soluzione software. Chiaro che il box dei commenti resterà sempre a vostra disposizione qualora voleste farci qualche domanda per sciogliere eventuali altri dubbi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.