Persistono i problemi BNL al sito oggi 8 marzo: chiarimenti su soluzioni e tempi di ripristino

Vanno precisati alcuni concetti per coloro che sono ansiosi di accedere nuovamente all'area utenti

Ci sono ancora oggi 8 marzo dei seri problemi BNL al sito che dobbiamo prendere in considerazione, in virtù del fatto che in mattinata l’accesso risulta ancora impossibile come vi ho riportato esattamente 24 ore fa. Anche sui social l’azienda ha deciso di esporsi, pubblicando un post nel quale viene annunciato che il down sia ormai in fase di risoluzione. Nessun dettaglio pubblico sulla natura del malfunzionamento riscontrato già all’alba del 7 marzo, ma alcune rassicurazioni implicite che in qualche modo alimentano le speranze degli utenti.

Eppure, al dì là dei feedback vaghi ottenuti nelle ultime ore, occorrono alcuni chiarimenti a proposito dei problemi BNL riscontrati con il sito ufficiale. Premesso che su Servizio Allerta potete continuare a monitorare in tempo reale la situazione, a mio modo di vedere è importante soffermarsi soprattutto su due punti allo stato attuale delle cose. Anche perché in tanti brancolano nel buio ed hanno come punto di riferimento i soli post social del brand.

Ad esempio, mettete da parte le improbabili soluzioni fantomatiche che circolano sui social, relativamente a strade alternative per l’accesso al sito. In tanti probabilmente avranno urgenza nell’effettuare un pagamento, o comunque portare a termine delle attività disponibili solo nella propria area utente, ma allo stesso tempo è importante sapere che al momento della pubblicazione i problemi BNL non sono legati a procedure con cui potrete metterci una pezza. Insomma, per ora non potete fare altro che attendere un segnale dalla banca.

Quanto ai tempi di ripristino, alcuni feedback indicano una risoluzione dei problemi BNL entro oggi 8 marzo, altri addirittura riportano riscontri con appuntamento entro 72 ore. Con conseguente down per tutto il weekend. In ogni caso i primi sono prevalenti, anche in riferimento ad alcune fonti che ho avuto modo di consultare in prima persona. Dunque, fiducia nella celere risoluzione del down e soprattutto nessuna iniziativa personale che potrebbe mettere in discussione la vostra sicurezza.

Lascia un commento: