Mediaset rinasce con Non Mentire e torna nel presente: la nuova era inizia dai due volti Rai Alessandro Preziosi e Matteo Martari

Canale 5 ritorna a respirare con Non Mentire, l'esperimento "internazionale" convincerà anche il pubblico?

214
CONDIVISIONI

Il solo pensiero che la rinascita di Canale 5 possa passare da Non Mentire e da due volti Rai ovvero quello di Alessandro Preziosi e Matteo Martari fa sorridere un po’ gli addetti ai lavori e fa gongolare il pubblico.

La fiction Mediaset ha conquistato i social ieri sera e non solo per la sua storia finalmente moderna e dannatamente attuale ma anche per i suoi protagonisti a cominciare proprio da due attori che in questi anni sono stati il volto della fiction della concorrenza ovvero Alessandro Preziosi, che torna al Biscione dopo decenni, e Matteo Martari che ha all’attivo partecipazioni in vari show Rai (da Non Mentire alle recenti I Bastardi di Pizzofalcone e I Medici).

Ai due non possiamo che aggiungere una splendida Greta Scarano che, finalmente, sveste i panni della bella e un po’ inutile (di RIS e Squadra Antimafia) che fino a questo momento aveva vestito per Canale 5, e sfodera il meglio di sé sia in versione sexy che in quella di possibile psicopatica (questa sarà una questione di punti di vista).

Tutti promossi nella prima puntata di Non Mentire quindi anche la storia che è alla base della fiction firmata magnificamente dalla Indigo Film che ha permesso a Mediaset di tornare ad annusare quel profumo di internazionalità sopito tra people show, reality, talent e soap, ma davvero questa storia avrà un lieto fine? Sicuramente a rivelare se l’esperimento sia riuscito o meno sono stati gli ascolti che, in questo debutto, sembrano essere molto positivi.

La puntata ha portato a casa 3.560.000 spettatori pari al 15.5% di share confermando che il pubblico, ormai da anni fidelizzato su alcuni prodotti, ha dato l’occasione giusta a Non Mentire.

Il fatto è che la fiction firmata magistralmente alla regia Gianluca Maria Tavarelli sarà, volente o nolente, uno spartiacque tra ciò che abbiamo visto su Canale 5 in questi anni e quello che vedremo. Lo stesso Pier Silvio Berlusconi si era detto pronto ad una rivoluzione in termini di serie e fiction ma il percorso, così come è stato per la Rai, sarà lungo e tortuoso, i vertici Mediaset continueranno ad investire anche in cambio di pochi ascolti nel nome della rivoluzione?

Ecco il promo della prossima puntata:

Lascia un commento: