Ultimo a Webnotte dopo Sanremo: “Non sono stato in grado di gestirla, pago il fatto di essere schietto”

Ultimo a Webnotte parla della conferenza stampa dopo la finale di Sanremo.

Ultimo a Webnotte, dopo il 2° posto al Festival di Sanremo 2019.

L’artista racconta il suo ultimo anno in musica, quello che lo ha portato dal trionfo tra le Nuove Proposte del Festival, con Il ballo delle incertezze, all’annuncio di un concerto allo Stadio Olimpico di Roma passando per un tour sold out nei palazzetti dello sport della penisola.

Niccolò non aveva mai pensato di poter fare una tournée nei palasport sold out e una data allo Stadio Olimpico, a maggior ragione dopo appena un anno da quel trionfo al Festival, tra le Nuove Proposte.
Il rischio, in questi casi, è quello di sentirsi vincenti, racconta a Webnotte, ma chiarisce subito che in realtà: “Non sei vincente tu, sono vincenti le persone che ti danno fiducia”. 

A proposito della conferenza stampa dopo la finale del Festival di Sanremo, Ultimo spiega cosa lo ha portato a reagire in modo eccessivo. Erano mesi che sentiva il suo nome essere associato a quello del vincitore del Festival della Canzone Italiana e ciò ha rappresentato per lui una responsabilità importante.
“La musica non può chiedere questo tipo di responsabilità, non sono stato in grado di gestire questa responsabilità”, continua, aggiungendo: “Pago molto il fatto di avere 23 anni e di essere sempre schietto nel bene e nel male”. 

A tradirlo è stato il suo essere una persona vera e schietta che, presa in un momento particolare, ha avuto una reazione eccessiva al momento sbagliato. A Niccolò, però, è dispiaciuta una cosa in particolare: “Quello che mi è dispiaciuto davvero è la strumentalizzazione della parola ragazzo. È l’unica cosa che mi fa male”. In riferimento a Mahmood – vincitore del Festival – Ultimo ha utilizzato la parola ragazzo, forse colto da un lapsus momentaneo su quel nome inusuale e complicato. Questa parola è stata mal interpretata dalla stampa che le ha affibbiato un significato razzista. L’intenzione di Ultimo, però, non era di certo quella.

A Webnotte, Ultimo regala anche un brano di Antonello Venditti, Sora Rosa, da ascoltare qui sotto!

Lascia un commento: