Permuta ufficiale Samsung Galaxy S9, Note 9, S8 e S7 per l’acquisto dei Galaxy S10: quanto valgono?

22
CONDIVISIONI

Abbiate ben cura del vostro Samsung Galaxy S9, Note 9 ma anche di device meno recenti come il Galaxy Note 8, il Galaxy S8, il Galaxy S7  e addirittura dei datati Note 5 e Galaxy S6 visto che tutti i modelli qui menzionati parteciperanno al programma di permuta ufficiale studiato per l’acquisto dei futuri Galaxy S10. Non possiamo sottovalutare per nessuna ragione come negli Stati Uniti sia già stata ufficializzata l’iniziativa che darà la possibilità di dare indietro il proprio smartphone usato in cambio di uno sconto, pure sostanzioso, su uno dei modelli pronti al lancio fra una settimana esatta.

Quanto varranno i Samsung Galaxy S9 e a catena tutti gli altri Galaxy vecchie  nuovi a fronte dell’acquisto di un nuovo Galaxy S10? I prezzi che andremo a riportare in questo articolo, per il momento, sono espressi in dollari ma è più che probabile attendersi un rapporto “uno a uno” di conversione del credito anche in auto: per fare un esempio, se un device varrà per i cittadini statunitensi 150 dollari, molto probabilmente per un italiano, un francese e chi più ne ha più ne metta lo stesso dispositivo varrà 150 euro. Dopo le necessarie precisazioni, ecco di seguito elencato il valore dei device (anche quelli non più di primo pelo).

Naturalmente la permuta ufficiale di Samsung Galaxy S9 (pure S9 Plus) e del Galaxy Note 9 consentirà di ottenere il credito maggiore pari a 550 dollari (presumibilmente 550 euro o giù di lì). Spazio pure ai meno recenti Samsung Galaxy S8 e S8 Plus e pure al Note 8 che varrà 300 dollari, non proprio bruscolini.

Qualche delusione invece di certo l’avranno i possessori di un meno recente Samsung Galaxy S7, Galaxy S6 e pure Galaxy Note 5. Forse c’era da aspettarselo ma i tre smartphone sono stati inclusi in un unico calderone e varrebbero non più di 150 euro dollari cadauno, in qualsiasi modello di memoria o variante. Aspettiamo, a questo punto, che lo stesso programma di permuta venga ufficializzato anche in Europa: solo questione di tempo, certamente, impossibile non venga proposto in formula identica anche ai cittadini del vecchio continente. Ve ne daremo conto non appena disponibile.

Commenti (1):

renato mannini

E’ tutto un imbroglio.L’anno passato avevo avviato la procedura per il rimborso che ho poi disdetto avendo venduto il mio Samsung S8+ privatamente. A settembre 2018 ho ricevuto una email da Samsung nella quale si precisava che il mio smartphone non aveva i requisiti per nessun rimborso.Come ha potuto Samsung valutare uno smartphone mai ricevuto?
Renato Mannini

Lascia un commento: