Nessun ritardo per EMUI 9 su Honor 8 Pro, come partecipare alla beta dal 13 febbraio

Istruzioni utili per partecipare alla fase di sperimentazione, rilascio finale in aprile?

8
CONDIVISIONI

Tutto come previsto, EMUI 9 su Honor 8 Pro non si farà attendere nella sua versione definitiva e anzi l’aggiornamento beta del prezioso pacchetto è appena partito per tutti gli user che vorranno partecipare attivamente alla specifica fase sperimentale. La buona notizia giunge direttamente dal sito Honor e in questo articolo sono presenti tutte le indicazioni per partecipare appunto al momento di test del pacchetto software.

Sul fatto che EMUI 9 su Honor 8 fosse in procinto di essere lanciata ci eravamo già soffermati, indicando la tempistica ufficiale di lancio prevista per la primavera, più precisamente per aprile. Ora l’avvio del programma beta ci da l’ulteriore conferma che tutto proceda a gonfie vele per il rilascio globale. Intanto chi vorrà partecipare proprio alla fase di sperimentazione, dovrà scaricare l’apposita Beta App dal sito del produttore (è la stessa utilizzata anche per dispositivi Huawei). Una volta installata e avviata proprio l’applicazione, bisognerà seguire il seguente percorso:  “Personale”> “Partecipa al progetto”> “Progetto disponibile”.

Chi partecipa alla beta EMUI 9 su Honor 8 Pro è consapevole di quanto segue: il firmware non definitivo potrebbe contenere bug e comunque causare più di qualche problema nell’esperienza d’uso del telefono. Allo stesso tempo, chi aderisce alla fase sperimentale accetta di fornire riscontri quanto più dettagliati sulla qualità  garantita dall’ultimo update, fornendo eventuali dati o screenshot di quanto visualizzato a video una volta  ottenuto l’aggiornamento.

La beta su Honor 8 Pro appena partita sarà di certo limitata ad un numero non importante di utenti. Chi vuole tentare la sorte e fare richiesta di partecipazione al programma farà bene a darsi una mossa e procedere dunque all’installazione della beta su indicata. Dopo l’invio della domanda, l’eventuale conferma di adesione al test potrebbe tardare più di qualche giorno, dunque bisognerà pazientare ed attendere che l’eventuale notifica di download del pacchetto giunga a destinazione via OTA. In bocca al lupo dunque ai nostri lettori.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.