Il Collegio 3 dimentica le regole e si da al trash tra baci, esclusi e le gemelle Marilù e Cora

Dagli espulsi ai primi baci, dal trash al destino in sospeso di Beatrice, ecco cosa è successo nella prima puntata de Il Collegio 3

61
CONDIVISIONI

ATTENZIONE: per info e casting per partecipare al Collegio contattare la casa di produzione www.magnoliatv.it (redazione@magnoliatv.it)

Il pubblico non ha ancora ben capito se quella andata in onda ieri sera era una puntata di Domenica Live in versione adolescenti o la prima puntata de Il Collegio 3. A livello di trash il docu-reality questa volta non si è fatto mancare niente e mentre il tormentone della serata è “Marilùùù” ovvero l’invocazione continua di una delle due gemelle protagoniste, sicuramente il resto non è stato da meno.

Dall’iconico taglio di capelli e alle fughe notturne alla ricerca di cellulari o di cibo, i nuovi ragazzi sono già rivoluzionari e poco sottomessi molto simili a quelli di oggi e distanti da quelle delle prime due edizioni ambientate a inizi anni ’60. Questa volta siamo nel 1968 ma il preside è chiaro sulla “rivoluzione” che rimarrà fuori dalle mura de Il Collegio 3, ma sarà davvero così?

L’ignoranza regna sovrana sin dall’inizio e i ragazzi che si presentano in aula magna insieme alle loro famiglie dimostrano subito la loro tendenza ad essere troppo social (anche nelle amicizie che instaurano dopo due minuti e che finiscono dopo tre) ma anche di essere poco devoti allo studio. Le facili domande del test di ingresso che contengono ben otto quesiti di educazione civica li mettono in crisi e due adolescenti addirittura non lo superano venendo cacciati via.

Syria e Luca lasciano Il Collegio 3 mentre gli altri possono andare avanti ma senza aver ottenuto punteggi così lusinghieri al test. Nella scuola prendono posto le icone del trash ovvero Marilù (l’angelo) e Cora (il diavolo), la lagnosa Jennifer e il pluri bocciato William, che si sono già lasciati andare al primo bacio, e il calciatore Matias.

A loro si uniscono anche l’appassionata d’arte Nicole, Giulia futuro pilota d’aeronautica, il genio della matematica Noemi, il pallanuotista Gabriele, il sindacalista degli studenti Riccardo, Youssef, Beatrice, Ginevra, Elia, Esteban, Alice, Evan e Francesco.

Le prime a finire dal preside sono Alice, Giulia, Beatrice che non solo sono obbligate a saltare la la colazione per ricopiare 200 volte una frase in “bella calligrafia” ma devono anche subire la prima punizione. Dall’altra parte i maschietti, beccati a rubare i biscotti, devono imparare una filastrocca a memoria.

Le lezioni prendono il via e mentre tutte sono pazze del professore Andrea Maggi di italiano (anche se questo non ci evita strafalcioni da far sanguinare le orecchie), le cose non vanno bene in matematica con la prof Petolicchio che dispensa critiche e 4 come se piovesse. Bene la prima lezione di arte con Alessandro Carnevale e di inglese con il professore David Wayne Callahan.

Le prime liti iniziano a venire a galla e anche le amicizie che sembravano esserci (già dai titoli del Collegio 3) lasciano spazio a critiche e scontri che fanno cadere Ginevra nel baratro di una crisi di nervi con tanto di telefonata alla madre. La puntata si chiude poi con il dramma di turno ovvero con i ragazzi che cercano di mettere le mani sui cellulari e con Beatrice colta sul fatto. Per lei arriverà una punizione, ma solo nella seconda puntata in onda la prossima settimana.

I migliori della prima settimana sono Noemi e Gabriele mentre i peggiori Matias e Cora con quest’ultima che ci regala l’ultima perla di trash al grido di “questa è la mia foto, sono minorenne e vi denuncio!”. Chissà se nella prossima puntata chiederà il taxi come nei migliori dei reality…

Commenti (1):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.