EMUI 9 ottimizzata su Huawei P20 Pro con aggiornamento 195: 600 MB di fix

Già nuova vita ad EMUI 9 sul top di gamma, il rilascio è cruciale a metà febbraio

5
CONDIVISIONI

EMUI 9 si rinnova e migliora non poco a bordo del Huawei P20 Pro. La variante no brand dell’attuale top di gamma sta ricevendo in queste ore un firmware nuovo di zecca, con build 195. Il rilascio software, oltre ad essere appena sbarcato entro i nostri confini anche se prontamente annunciato sulle nostre pagine, è ben corposo. Ha difatti un peso di ben 606 MB: impossibile dunque non etichettarlo come un update migliorativo per gli utenti.

La prima cosa da dire e che di certo interesserà pure molti utenti è che il Huawei  P20 Pro non brandizzato riceverà la patch di sicurezza del mese di gennaio con l’attuale rilascio (poco importa il fatto di essere nel mese di febbraio, almeno il device riceve le correzioni ad importanti vulnerabilità scovate da Google). Visto il peso superiore al mezzo giga, era impossibile non attendersi degli importanti interventi degli sviluppatori e in effetti l’attuale release sembrerebbe proprio avere uno scopo correttivo dopo la prima diffusione dell’aggiornamento EMUI 9 con Android 9 Pie.

Nel changelog ufficiale si fa riferimento almeno a tre ordini di fix nell’attuale adeguamento software per i Huawei P20 Pro non serigrafati. In particolar modo, gli esperti fanno cenno ad alcune modifiche nel registro degli avvisi di sistema, pure all’interfaccia utente di cui alcune schermate sono state migliorate con nuove indicazioni agli utenti. Non mancano pure i riferimenti all’esperienza di chiamata migliorata in determinati scenari.

Insomma, è impossibile etichettare il corrente aggiornamento per i Huawei P20 Pro come superfluo e inutile: l’intervento massiccio degli esperti per fix di varia natura dovrebbe senz’altro garantire una migliore usabilità del device in ogni condizione. Le notifiche via OTA dell’update sono in arrivo proprio in queste ore del giorno 12 febbraio ma ribadisco, solo per device non serigrafati. Per quelli brandizzati Vodafone, TIM, Wind Tre al contrario, nessuna novità è all’orizzonte.

Lascia un commento: