Altro passo verso Android Pie sul Samsung Galaxy Note 8: quarta beta dell’aggiornamento

Siamo sempre più vicini alla distribuzione del pacchetto software tanto richiesto dal pubblico italiano

4
CONDIVISIONI

Ci sono ancora novità molto interessanti per gli utenti che sono in attesa di toccare con mano il tanto invocato aggiornamento Android Pie a bordo del Samsung Galaxy Note 8. Come tutti sanno, infatti, in alcuni Paesi è stato avviato il programma per testare beta e lo stato dei lavori dei tecnici per assicurare questo importante plus al pubblico. Come sempre avviene in questi casi, il rilascio è piuttosto delicato, se non altro perché stiamo parlando di un device che è stato rilanciato sul mercato un anno e mezzo fa.

Detto questo, cosa sta avvenendo oggi 12 febbraio? Un po’ a sorpresa il colosso coreano ha rilasciato la quarta beta del suddetto aggiornamento, gettando ulteriori presupposti per il rilascio del pacchetto software nella sua versione definitiva in tempi ristretti. Il tutto a meno di una settimana dall’ultimo segnale che avevamo avuto sotto questo punto di vista, come abbiamo avuto modo di notare con il nostro approfondimento di giovedì scorso.

Secondo quanto riportato da SamMobile, la nuova beta ha un peso pari a circa 580 MB ed ha il compito di risolvere alcuni problemi trapelati in questi giorni, più che aggiungere nuove funzioni. In attesa di ulteriori dettagli sulla release trapelata questa mattina, ritengo interessante concentrarsi anche su alcune previsioni che sono state portate avanti dalla suddetta fonte. In sostanza, il programma potrebbe concludersi la prossima settimana, aprendo le porte alla distribuzione dell’aggiornamento Android Pie nella sua versione definitiva.

Difficile dire se entro la fine del mese avremo il pacchetto software anche qui in Italia, ma di sicuro gli ultimi segnali che ci sono arrivati sono molto incoraggianti e potrebbero rappresentare una svolta per gli utenti ansiosi di testare una volta per tutte l’aggiornamento sul proprio Samsung Galaxy Note 8.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.