Cresce l’attesa per OnePlus 7: le ultime sull’apparizione al MWC 2019

Ci sono pochi dubbi ormai sull'apparizione del device in occasione dell'evento in programma in Spagna

Si rincorrono le voci che vedono anche il cosiddetto OnePlus 7 protagonista del Mobile World Congress 2019 in programma tra due settimane a Barcellona. Dopo le primissime indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi sul tema (vi abbiamo anche fornito alcuni dettagli in merito), oggi 11 febbraio la questione è diventata senza ombra di dubbio più calda. Il motivo? Ci sono conferme sul fatto che effettivamente potremo imbatterci nel primo OnePlus 5F in occasione dell’appuntamento spagnolo, anche se occorre premettere da subito che si tratti di un prototipo.

Sostanzialmente, il brand asiatico darà a tutti gli utenti e agli addetti ai lavori una dimostrazione pratica di quello che sarà in grado di fare lo stesso OnePlus 7 nel momento in cui verrà lanciato sul mercato. Secondo le informazioni emerse fino a questo momento, sappiamo che potremo testare il potenziale di questo device in ambito gaming, anche se la potenza del processore e quella della connettività sicuramente renderanno possibili ulteriori test live nel corso del MWC.

Insomma, più trascorrono i giorni, più crescono le aspettative nei confronti di un device che potrebbe mettere in discussione il dominio dei vari Samsung Galaxy S10 e Huawei P30 durante il 2019, almeno stando ai presupposti che sono trapelati in questo periodo per lo stesso OnePlus 7.

Detto questo, al momento è impossibile prevedere quando potremo toccare con mano lo stesso OnePlus 7, in quanto dal produttore non sono ancora giunti segnali importanti sotto questo punto di vista. Nel caso in cui si vorranno lanciare anche nel 2019 due top di gamma, è probabile che ci possa essere una prima uscita in tarda primavera. O al massimo ad inizio estate, mettendo la parola fine ad una telenovela che potrebbe anche cambiare gli equilibri in un mercato come quello degli smartphone.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.