In The Good Doctor 2 è il momento del nuovo addio tra Shaun e Lea? Anticipazioni 17 febbraio

Shaun torna a vestire i panni del dottore ma anche quelli di ragazzo ferito, cosa succederà nei nuovi episodi di The Good Doctor 2?

23
CONDIVISIONI

Sono stati due episodi emozionanti quelli della scorsa settimana di The Good Doctor 2 e anche oggi, 10 febbraio, la serie tornerà in onda con nuovi casi e, soprattutto, un’intricata situazione personale da risolvere. Come sempre sarà Freddie Highmore a guidare il cast del medical drama attraverso due nuovi episodi, il terzo e quarto della stagione, dal titolo “36 ore” e “Solo per te” in cui Shaun affronta un turno di 36 ore in cui deve occuparsi di un difficile caso di priapismo. Inoltre, a fine giornata, dovrà incontrare Lea e chiarirsi con lei.

Intanto, per Glassman è arrivato il momento di affrontare il proprio intervento e non tutto andrà come previsto. Al suo risveglio inizia ad avere delle allucinazioni a causa della stanchezza e del fatto che non riesce a dormire. Claire e Morgan hanno opinioni differenti riguardo a un intervento, ma il pensiero di Claire avrà la meglio mentre Shaun continuerà ad occuparsi dei suoi pazienti ma anche di Lea. Dopo le sue ultime parole, il dottore sembra pronto a recuperare il rapporto con lei, ci riuscirà?

The Good Doctor 2 tornerà la prossima settimana, il 17 febbraio, con due nuovi episodi il quinto e il sesto dal titolo “Nutrire il cuore” e “Tirare troppo la corda” in cui, quando un paziente affetto da anoressia non riesce ad ottenere il peso necessario per sopravvivere ad un intervento di chirurgia cardiaca, Claire suggerisce di eseguire un intervento sperimentale a cui Melendez si oppone fortemente.

Shaun si preoccupa che il rifiuto di Glassman di camminare gli impedirà di essere dimesso e cerca di persuaderlo mentre con Lea tutto cambia, ancora una volta. L’indecisione di Morgan e Shaun su come trattare un giovane violinista che visita il pronto soccorso con un dito infetto potrebbe influenzare il suo futuro, cosa decideranno di fare? 

Lascia un commento: