Un revival di Lost, insieme a quello di Alias, è tra i desideri della nuova ABC: nostalgia o mancanza di idee?

Si torna a parlare di un revival di Lost al tour TCA 2019 grazie alla nuova presidente ABC, nostalgica dell'età d'oro dell'emittente

14
CONDIVISIONI

Se ne torna a parlare più o meno ogni anno, ma stavolta le dichiarazioni della nuova presidente della ABC Entertainment, Karey Burke, sembrano avallare più che in passato l’ipotesi di un revival di Lost.

L’iconica serie ABC che ha cambiato il linguaggio televisivo seriale nei primi anni Duemila resta un modello a cui tendere anche adesso che le produzioni tv sono tante e varie. Al punto che ABC sta pensando di riportarlo in vita, in una forma diversa dall’originale.

Alla sua prima volta presso il tour della Television Critics Association per parlare dei contenuti di ABC, la Burke ha sorpreso tutti sostenendo che le piacerebbe “molto” l’idea di un revival di Lost. Questo perché vuole improntare la sua direzione a un recupero di quello stile che è stato “l’anima di ABC” e che ha decretato il successo di alcuni dei suoi titoli più importanti. A sostenere le sue parole, un videoclip contenente scene di serie iconiche tra cui Lost, Desperate Housewives, NYPD Blue, Bewitched, The Wonder Years ed altri titoli amati dal pubblico in questi anni. In particolare, Lost ha aperto il video con la famosa scena in cui Jack sostiene la necessità di “tornare sull’isola“, certamente non scelta a caso tra le tante citazioni a disposizione.

Quando le è stato chiesto se la clip volesse dire che esiste già qualche progetto di revival da parte della rete, la Burke ha risposto: “Sì, mi piacerebbe molto. Questo è un reboot che mi interesserebbe vedere” ha dichiarato in riferimento a Lost. Ma parlandone più approfonditamente con la stampa, la presidente ha dichiarato a The Hollywood Reporter che non ci sono piani attualmente in cantiere per far rivivere l’epica saga dei naufraghi del volo Oceanic 815.

È letteralmente proprio quello che sogno quando vado a letto la sera in questo momento. Non ho parlato con [i produttori esecutivi] Carlton [Cuse] o JJ [Abrams] o ABC Studios a riguardo. Ma io spesso mi sono posta la domanda su quale spettacolo potrei riavviare e spesso la mia risposta è Lost. Alias non è nei piani di revival, forse non lo sarà mai, ma sarebbe divertente avviare una conversazione anche su questo.

Carlton Cuse, nell’agosto 2017 è tornato a lavorare agli ABC Studios con un contratto di quattro anni, ma ha rivelato di non essere interessato a far parte di un revival di Lost che ritiene una storia chiusa, con un finale perfetto e definitivo.

Sarà per la nostalgia verso l’età dell’oro di ABC o per la mancanza di nuove ed originali idee da implementare a fronte di una concorrenza selvaggia da parte degli altri canali generalisti e delle piattaforme streaming, ma la Burke è aperta all’idea di reboot e revival di titoli storici (c’è già un progetto pilota per NYPD Blue e uno per Cinque in Famiglia), oltre a tenersi stretti successi di lunga data come Grey’s Anatomy che tornerà per la sedicesima stagione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.