Convince tutti la ruvida Argento Vivo di Daniele Silvestri e Rancore, online video ufficiale e featuring con Manuel Agnelli

Consensi unanimi per la straziante Argento Vivo di Daniele Silvestri e Rancore: il video ufficiale e il featuring con Manuel Agnelli, atteso nella serata dei duetti

7
CONDIVISIONI

Tra i Big è stato forse l’unico a ricevere critiche unanimemente positive, in molti casi entusiastiche: Argento Vivo di Daniele Silvestri e Rancore è stato tra i brani più apprezzati della prima serata di Sanremo 2019 nonostante sia una canzone molto difficile da far passare su un palco tradizionalista come quello di Sanremo. Tra cantautorato puro e rap, non ha una melodia orecchiabile, ha un arrangiamento incisivo e duro, un testo ruvido e straziante, non ha nulla del classico brano sanremese né somiglia alle passate prove di Silvestri all’Ariston, lontanissima dall’ironia di Salirò, dal sarcasmo de La Paranza e dalla denuncia gentile di A bocca chiusa.

Questo brano era stato già definito un pugno nello stomaco ai primi ascolti pre-festival e si è confermato tale, soprattutto per la coerenza dell’intera performance: seduto su un banco di scuola, Silvestri racconta con un testo lungo, complesso e simile ad uno sfogo di coscienza di un’adolescenza straziata da una società che ingabbia lo spirito di un giovane iperattivo e pieno di stimoli, costretto a “curare” patologie che forse non sono sempre tali, ad omologarsi agli stereotipi, ad affogare la sua sofferenza isolandola di fronte ad uno schermo e incanalandola in una rabbia che non trova forme di espressione. La scenografia e la fotografia restituiscono perfettamente la cupezza e la durezza di questo brano, ma soprattutto lo fa Silvestri col suo modo di porgere le parole, scandirle e dare un peso ad ognuna, raccontare una storia con la voce ma anche con l’espressione del viso, con la prossemica, con l’interazione col rapper Rancore che arricchisce la canzone con le sue barre in un crescendo di rabbia e frustrazione.

L’esibizione ha convinto tutti e unito universi molto distanti, dagli ultracritici del Festival che in Silvestri trovano sempre una garanzia di qualità ad illustri esponenti del Vaticano, come il Cardinal Ravasi che ha twittato alcuni versi della canzone in diretta durante la serata.

La prima classifica della giuria demoscopica divulgata a fine serata ha piazzato Silvestri nella zona alta. Argento Vivo non sembra un brano destinato a vincere perché manca di quella ruffianeria che è propria dei trionfatori, ma sicuramente potrebbe ottenere un buon – meritatissimo – piazzamento in finale e soprattutto si avvia a ricevere almeno uno tra premio della Premio della Critica, Premio al Miglior Testo o Premio alla Migliore Interpretazione previsti dal regolamento di questa sessantanovesima edizione.

Arriva il video di Argentovivo

E con un certo orgoglio vi dico…ancora sull’adrenalina che scende lenta… che è arrivato anche il video. E mi piace. Parecchio. Questo è un assaggio

Argentovivo potete ascoltarlo qua: https://SMI.lnk.to/ArgentoVivo

Pubblicato da Daniele Silvestri su Martedì 5 febbraio 2019

Il brano ha già un video ufficiale, girato dalla prospettiva di un autobus in corsa, e una versione in featuring con Manuel Agnelli degli Afterhours che è uno degli autori del testo e che duetterà con Silvestri e Rancore nella serata del venerdì.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.