A tu per tu con Xiaomi Mi 9: prima foto reale, i dettagli

Il lato posteriore dello Xiaomi Mi 9 si esibisce nella prima presunta foto dal vivo

40
CONDIVISIONI

Siete tutti in attesa dello Xiaomi Mi 9? Il prossimo top di gamma del brand cinese potrebbe anche essere rivelato nel corso del MWC 2019 di Barcellona per quanto ne sappiamo, anche se non è opportuno dare la cosa per certa (ve ne parleremo più avanti, laddove la notizia dovesse essere confermata).

Grazie a quanto riportato da ‘slashleaks.com‘, adesso abbiamo le idee più chiare su quello che si dice essere il dorso del dispositivo, sul quale spicca un modulo fotografico a tre tiratori disposti in senso verticale (di cui uno, il principale, rappresentato dal Sony IMX586 da 48MP, ed i restanti due costituiti da un sensore da 13 e 16MP), con il flash LED subito sotto. La cover posteriore appare lucida e capace di riflettere la luce: non c’è traccia del sensore di impronte digitali, che a questo punto è lecito pensare possa essere stato integrato sotto il display (non che la cosa ci dispiaccia).

Lo Xiaomi Mi 9 dovrebbe essere spinto dal processore Snapdragon 855, ed avere fino a 10GB di RAM e 512GB di memoria interna (per la gioia di chi ama esagerare). Il pannello frontale non viene ripreso nell’immagine che vi alleghiamo in chiusura, ma siamo abbastanza sicuri che lo Xiaomi Mi 9 possa includere un display da 6.4 pollici con formato di 19,5:9 e notch a goccia. Il prezzo del dispositivo potrebbe aggirarsi intorno ai 383 euro, per quanto riguarda il modello base (cifra che poi, una volta arrivato in Europa, tenderà sicuramente a salire, cosa a cui ormai dovreste essere tutti abituati).

Gli ultimi test di benchmark cui si è sottoposto lo Xiaomi Mi 9 (almeno così si dice sia stato), presenta i seguenti punteggi: 3524 e 11260, rispettivamente in single e multi-core. Il software di riferimento? Android 9.0 Pie (speriamo che la MIUI 11 sia pronta in tempo per il lancio dello smartphone). Adesso dovreste avere le idee più chiare, anche se vi invitiamo a prendere quanto fin qui detto con le molle, non essendoci stata ancora alcuna conferma dal produttore cinese.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.