Risponde bene il Samsung Galaxy S7 Vodafone: patch gennaio via OTA

L'ex top di gamma sudcoreano brandizzato Vodafone adesso con la patch di gennaio 2019

6
CONDIVISIONI

Si allinea alle richieste del tempo presente anche il Samsung Galaxy S7 brand Vodafone: la patch di sicurezza di gennaio 2019 risulta essere in diffusione a partire dal pacchetto G930FXXU3ESA3, un aggiornamento contrassegnato da CSC G930FXXU3ESA3 (a riprova del fatto si tratti proprio del modello serigrafato dal gestore rosso) e da CHANGELIST 14843133. La date build risale all’8 del mese, con link al download diretto disponibile a questo indirizzo (qualora aveste voglia di smanettare con Odin). Un upgrade, questo, arrivato qualche giorno fa anche a bordo dei Samsung Galaxy S7 brand TIM (come vi abbiamo qui raccontato), oltre che sugli esemplari no brand Italia (ancora prima), cosa che ci ha permesso di tirare le somme circa un argomento a voi caro, la durata della batteria.

Ci spiace informarvi che il pacchetto con la patch di gennaio 2019, almeno a bordo delle versioni sopra citate (giudicheremo poi anche la risposta del Samsung Galaxy S7 Vodafone), non ha dato chissà quale spinta all’autonomia dell’ex top di gamma, che ormai fatica a raggiungere le 5 ore di schermo attivo, come invece succedeva spesso in passato (troverete qui tutti i dettagli relativi di questo discorso). Del resto, stiamo parlando di un dispositivo che ha superato i tre anni di età, e quindi dubitiamo si possa pretendere di più.

Ci appresteremo a passare al setaccio l’aggiornamento G930FXXU3ESA3 destinato ai Samsung Galaxy S7 brand Vodafone, così da metterne in evidenza i punti focali, ed avere un quadro più chiaro della situazione (anche se alla fine c’è poco da capire, non trattandosi di chissà quale upgrade, che potrebbe anche solo limitarsi all’innesto dell’ultima patch di sicurezza). Speriamo in una qualche ottimizzazione che dia una nuova spinta al dispositivo, ancora largamente apprezzato presso il pubblico. Ne sapremo di più nei prossimi giorni, intanto continuate a seguirci.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.