Prime novità per Resident Evil 8: Capcom torna alla terza persona?

Capcom potrebbe tornare alle origini della sua saga survival horror, abbandonando la controversa visuale in prima persona del settimo capitolo

13
CONDIVISIONI

I tempi sono maturi per parlare di Resident Evil 8. Dopo l’uscita del settimo capitolo e del remake del secondo, la saga survival horror di casa Capcom torna alla ribalta. Guardando finalmente al futuro! Secondo un rumor emerso nelle ultime ore, il colosso di Osaka sarebbe infatti già al lavoro su Resident Evil 8, andando così a cavalcare il grande successo riscosso da Resident Evil 2 Remake e Resident Evil 7 su PlayStation 4, Xbox One e PC, così come la rinnovata fiducia instillata nei cuori di fan vecchi e nuovi.

Le prime indiscrezioni sullo sviluppo di Resident Evil 8 arrivano dal portale Twisted Voxel, “pizzicato” a riportare diverse voci in merito. Per altro tutte assai golose per gli appassionati di horror game. Prima di tutto, sappiamo che l’ottavo capitolo dovrebbe trovarsi nelle prime fasi di lavorazione, con gli sviluppatori intenzionati a ritornare alla terza persona. La scelta di una visuale in soggettiva per Resident Evil 7 Biohazard non ha raccolto consensi unanimi – nonostante l’ottima qualità del gioco -, ed è dunque probabile che Capcom sia disposta a tornare sui suoi passi.

Resident Evil 8, poi, non sarebbe il titolo definitivo del videogame giapponese. Al momento non è chiaro se si tratti di un episodio principale o di uno spin-off, con la fonte a portare da esempio Resident Evil: Code Veronica, che fece fuoco e fiamme su SEGA Dreamcast nel lontano 2000.

Sempre stando alla gola profonda, lo sviluppo di Resident Evil 8 sarebbe iniziato nel 2018, subito dopo l’uscita dell’ultimo DLC del settimo episodio. Le informazioni provengono da un insider che in precedenza aveva già previsto l’arrivo della demo limitata di Resident Evil 2, pertanto dovrebbe trattarsi di una fonte affidabile. L’utente suggerisce che il gioco “si svolgerà su un’isola abbandonata di recente dove si trova il laboratorio segreto” e la storia sarà focalizzata sulla “scoperta della verità dietro la creazione di Eveline e altre armi biologiche simili”. Il tutto con un focus specifico sul ruolo delle allucinazioni in-game.

Non è tutto, il lancio di Resident Evil 8 dovrebbe avvenire dopo quello di Resident Evil 3: Nemesis. Come più volte suggerito dalle voci di corridoio, anche la disavventura post-apocalittica di Jill Valentine sarebbe infatti protagonista di un remake, proprio come accaduto per quelle di Leon S. Lennedy e Claire Redfield. Naturalmente vi invitiamo a prendere tutte queste informazioni per quello che sono, ovvero semplici rumor privi di riscontri ufficiali da parte di Capcom.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.