La tracklist di Start di Ligabue: annunciate le canzoni del nuovo album

Ligabue annuncia i titoli delle canzoni del nuovo disco.

5
CONDIVISIONI

Si intitola Start il nuovo album di inediti di Luciano Ligabue, anticipato dal singolo Luci d’America, già in rotazione radiofonica e in digital download.
In Start ci saranno 10 tracce, da Polvere di stelle che apre la tracklist a Il tempo davanti che la chiude.
Ancora noi, Quello che mi fa la guerra e poi Mai dire mai e Certe donne brillano oltre al già citato primo singolo Luci d’America. Nel disco ci saranno anche Vita morte e miracoli, La cattiva compagnia e Io in questo mondo.

Sono questi i titoli delle canzoni che segnano il ritorno in scena del Liga ed anticipano l’annuncio delle date del tour estivo negli stadi, in arrivo nei prossimi giorni sui canali ufficiali dell’artista.

Start verrà rilasciato a marzo e presentato dal vivo attraverso il tour negli stadi di prossimo avvio che Ligabue ha anticipato di avere in programma sui social negli scorsi giorni. All’annuncio atteso delle date e delle città toccate dal Liga nel 2019 dovrebbero mancare, salvo imprevisti, solo due giorni e per ingannare l’attesa l’artista ha realizzato un video per i fan all’interno del quale scrive su un foglio di carta i titoli delle canzoni del disco, svelandole sui suoi spazi ufficiali.

Eccole di seguito!

La tracklist di Start di Ligabue:

Polvere di stelle
Ancora noi
Luci d’America
Quello che mi fa la guerra
Mai dire mai
Certe donne brillano
Vita morte e miracoli
La cattiva compagnia
Io in questo mondo
Il tempo davanti

Il primo singolo, Luci d’America, è prodotto da Federico Nardelli e nella prima settimana ha raggiunto la vetta delle classifiche facendosi apprezzare in modo particolare dai fan storici del Liga in trepidante attesa dei concerti di prossima comunicazione che non trascureranno sicuramente lo Stadio San Siro di Milano né lo stadio Olimpico di Roma in aggiunta ai principali stadi italiani.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.