Anche Ellen Pompeo vorrebbe il ritorno di Sandra Oh in Grey’s Anatomy, ma preferisce vederla “brillare da sola”

La protagonista Ellen Pompeo vorrebbe il ritorno di Sandra Oh in Grey's Anatomy, ma generosamente applaude alla scelta dell'attrice di andare avanti con Killing Eve

209
CONDIVISIONI

Dopo la sua vittoria ai Golden Globes 2019 per Killing Eve, un ritorno di Sandra Oh in Grey’s Anatomy nei panni di Cristina Yang sembra sempre più irrealistico, ma le sue co-star del medical drama di ABC non smettono di sperare.

Oltre all’attore e regista dello show Kevin McKidd, che ha sempre dichiarato di aver adorato lavorare con la Oh auspicando un suo ritorno in futuro, anche la protagonista Ellen Pompeo si è detta dello stesso avviso.

Parlando a TvLine, il volto storico della serie di Shonda Rhimes ha dichiarato che amerebbe ritrovare quella che è stata la sua compagna di set per dieci anni e con cui ha contribuito a scrivere pagine di storia della televisione generalista grazie al racconto della viscerale amicizia tra i loro personaggi, Meredith e Cristina.

Egoisticamente mi piacerebbe vedere Sandra Oh tornare in Grey’s. Ma amo anche Killing Eve così tanto, e mi piace vederla avere così tanti momenti incredibili. Quindi, per quanto ami Sandra, preferisco vederla brillare da sola. Mi piace di più. Questo è più gratificante per me.

La Pompeo, dunque, con generosità preferisce assistere al successo di critica e pubblico che la sua compagna di set ha meritato in questi ultimi anni piuttosto che vederla di nuovo rivestire il camice di chirurgo. D’altronde la stessa Pompeo non ha mai nascosto che avrebbe voluto fare qualcos’altro oltre Grey’s Anatomy, ma di non essere mai riuscita ad abbandonare uno show chele ha dato tutto, compresa la sicurezza economica (una retribuzione da ben 20 milioni di dollari a stagione) e la possibilità di debuttare da regista, senza considerare che oggi quella produzione rappresenta fonte di lavoro per centinaia di persone. Evidentemente prova ammirazione per i passi avanti fatti da Sandra Oh, lei che ha preferito per scelta restare in una comfort zone da cui ormai non uscirà se non decretando la fine di Grey’s Anatomy.

La Pompeo dunque rinuncia all’idea di ritrovare nella serie il personaggio della Yang. E la Oh sembra dello stesso avviso, visto che solo qualche mese fa confermava sempre a TvLine di essere ormai andata avanti rispetto a Grey’s Anatomy e all’iconico personaggio di Cristina che pure le era valso precedentemente un Golden Globe come Miglior attrice non protagonista.

Amo Eve. La amo davvero. Adoro anche Cristina Yang. Sono costantemente sbalordita dall’affetto che ricevo ancora dal pubblico di Grey’s, sai? È fantastico e mi fa piacere. Mi dà un’enorme soddisfazione aver fatto un lavoro che in realtà continua ad andare oltre il tempo in cui l’hai lasciato… È davvero fenomenale. E l’unico modo in cui penso di poter continuare a fare un buon lavoro è rimanere fedele alla mia bussola. E quella bussola punta verso nord.

La seconda stagione di Killing Eve è attualmente in produzione per BBC America e ha già una data di debutto ufficiale.

Lascia un commento: