Notifica OTA Android Pie su Samsung Galaxy Note 9, in Italia dal 21 gennaio

21
CONDIVISIONI

Sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato molto presto, ed in effetti così è stato per il Samsung Galaxy Note 9 no brand Italia, sempre attraverso il firmware N960FXXU2CSA2. Una decina di giorni fa vi avevamo parlato in questo articolo della pubblicazione del manuale utente del phablet di ultima generazione, aggiornato con gli ultimi accorgimenti previsti dalla più recente distribuzione Android (attività che anticipa di poco la diffusione capillare del nuovo upgrade, come del resto è successo).

Il pacchetto, oltre alle novità tipiche di Android 9.0 Pie con la nuova One UI, introduce anche la patch di sicurezza di gennaio 2019, quella chiamata a correggere all’incirca 49 vulnerabilità, tutte più o meno importanti (se volete entrare nel dettaglio degli exploit che l’ultima patch mensili ha coperto, vi consigliamo di visitare questo articolo dedicato). Siete in possesso di un Samsung Galaxy Note 9 no brand Italia? La notifica OTA potrebbe già esservi arrivata, come anche no: in quest’ultimo caso, attendete ancora un po’, ed iniziate a sgomberare il campo dai file in eccesso, e dalle applicazioni di cui non troppo fate uso (tutte cose che vi aiuteranno ad ottenere il massimo dal prossimo aggiornamento che state per ricevere).

Un’altra operazione utile è quella relativa all’hard-reset, che comporterà la perdita dei vostri dati personali (verrà cancellato ogni tipo di contenuto archiviato in memoria, in modo da pulire il più profondamente possibile il software in uso, e ripartire così da una situazione completamente nuova, ottenendo un incremento delle prestazioni ed al tempo stesso un abbattimento dei consumi), di cui si consiglia di effettuare un backup preventivo, che dovrà poi essere ripristinato una volta terminata l’operazione sopra indicata. Per verificare la disponibilità dell’aggiornamento, seguite il percorso ‘Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti di sistema‘. L’argomento, per adesso, può concludersi qui, ma naturalmente lo riprenderemo non appena il roll-out diventerà più diffuso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.