Le Regole del Delitto Perfetto 5×09 torna al 2005 con apparizioni e rivelazioni dal passato di Sam e Annalise (recensione e promo 5×10)

Le Regole del Delitto Perfetto 5x09 torna sul passato di Sam e Annalise e risponde alle prime domande su Gabriel Maddox, non senza delle lacune

20
CONDIVISIONI

Le Regole del Delitto Perfetto 5×09 ha aperto la seconda parte di stagione del legal thriller di Pete Nowalk cominciando a rispondere alle prime domande innescate dal finale autunnale: Gabriel Maddox è il figlio di Sam Keating e della sua prima moglie Vivian, ma cosa sa del suo passato e soprattutto cosa intende scoprire?

Gli sceneggiatori hanno scelto di inaugurare la nuova trama, come sempre sdoppiata temporalmente, con un salto nel passato di oltre dieci anni prima, ovvero tornando al momento in cui Annalise ha perso il suo bambino a causa di un incidente stradale causato da un suo potente cliente, contro il quale stava testimoniando la mamma di Wes. A tradirla è stato Frank, in cambio di denaro, ma costretto da Sam a non rivelare ad Annalise di aver contribuito alla perdita del suo bambino. Questo lo scenario che fin qui era già noto, ma l’episodio del Le Regole del Delitto Perfetto 5×09 approfondisce quanto accaduto dopo la nascita del figlio morto dei Keating.

Sia Sam che Annalise hanno cercato di colmare quel vuoto a modo loro, ovvero rincorrendo altri bambini: il primo si è rimesso in contatto con l’ex moglie per chiederle di incontrare quel figlio mai visto prima, la seconda ha tentato invano di adottare Wes dopo la morte di sua madre (dettaglio che spiega definitivamente le ragioni del rapporto viscerale che li legava). La serie mostra così un lato più umano e debole di due dei suoi personaggi chiave, sul cui rapporto complicato e pieno di bugie si sono innescati i fatti che hanno portato ad una catena delittuosa senza fine. Al profondo e palese dolore di Annalise fa da contraltare quello nascosto e segreto di Sam, che rivela alla sua ex moglie di non aver mai smesso di amarla e di voler crescere Gabriel. Ma la vera sorpresa è l’apparizione di Eve Rothlow (la guest star Famke Janssen): un personaggio che il pubblico aveva quasi dimenticato torna in scena sia nel filone passato che in quello presente della trama. Da un lato è la donna che chiede a Frank di dare un avvertimento a Sam, imponendogli di prendersi cura di Annalise e lasciar perdere Vivian, mentre dall’altro torna a bussare alla porta di Annalise quando quest’ultima ha scoperto la verità su Gabriel.

L’incognita vera resta proprio questo personaggio finora tratteggiato dagli sceneggiatori solo in superficie e circondato da un alone di mistero imperscrutabile: Gabriel ha incontrato una sola volta Sam sul pianerottolo di casa, senza sapere che fosse suo padre, finché ha ritrovato un certificato di nascita dopo la morte di sua nonna e ha deciso di raggiungere Annalise per scoprire la verità sulla sua scomparsa. Nulla di più facile per Annalise (fin troppo, vista la velocità con cui è apparso sul suo pc) che trovare un vecchio audio di una conversazione in cui Wes si assume la responsabilità dell’omicidio, ma Maddox non sembra accontentarsi e vuole capire perché la Keating parli con tanto rancore di Sam: “È meglio non avere un padre che uno cattivo” spiega la donna, che a sua volta è cresciuta senza figura paterna.

Nel complicato puzzle che è diventata questa serie, sempre pronta a scavare nel passato dei suoi protagonisti per ricavarne nuove possibili trame, la première invernale ha anche svelato che è sempre stata Eve la persona con cui Frank ha parlato in questi mesi di indagini su Gabriel, ma a questo punto non si capisce come mai abbia avuto bisogno di intere settimane per essere certo della sua identità visto che anni prima sapeva già dell’esistenza di questo ragazzo e del suo nome (perlomeno dalla mail di Sam): Frank conosce il trascorso di Sam, che oltre 10 anni prima aveva cercato di riavvicinarsi alla moglie Vivian e a suo figlio Gabriel, ma ciò nonostante ha impiegato 8 episodi per rendersi conto che Gabriel Maddox era quello stesso bambino, nonostante sembrava averlo riconosciuto già nel finale della quarta stagione. E se in tutti questi anni Eve ha protetto le spalle ad Annalise, di cui è stata amante, anche lei avrebbe dovuto capire immediatamente che quel ragazzo apparso a Philadelphia era il Gabriel Maddox abbandonato da Sam.

Questo aspetto della trama è certamente il più lacunoso, ma apre a nuove possibilità nella restante parte della stagione, soprattutto perché Maddox nasconde certamente dei segreti, come l’identità della persona con cui parla al telefono spiegando di essere stato scoperto. E resta da capire se e come i due filoni della trama, l’omicidio di Miller ad opera di Nate e Bonnie e il pericolo che Maddox faccia riaprire le indagini su suo padre facendo incriminare tutti i Keating Four più Annalise, si incontreranno nei prossimi episodi.

La quinta stagione in onda su Sky Fox è stata posticipata a marzo.

Pubblicato da Le Regole del Delitto Perfetto su Martedì 15 gennaio 2019

Ecco trama e promo de Le Regole del Delitto Perfetto 5×10, dal titolo Don’t Go Dark on Me, in onda su ABC il 24 gennaio (la stagione non ha ancora una programmazione italiana).

Mentre le indagini sull’omicidio di Miller si intensificano, Bonnie e Nate formulano i loro alibi mentre Annalise escogita un piano per assicurarsi che Gabriel non scopra mai la verità sul suo padre.

Lascia un commento: