Death Stranding uscirà nel 2019? Lo svela una curiosa #10YearsChallenge

Ancora rumor sulla possibile uscita di Death Standing entro la fine del 2019. L'indizio più recente arriva da un tweet dell'attore Troy Baker

Dopo il controverso “divorzio” da Konami e la fondazione della sua software house indipendente Kojima Productions, Hideo Kojima non è rimasto con le mani in mano. Il papà di Metal Gear ha infatti alzato il sipario su Death Stranding, progetto ancora avvolto nel mistero e destinato alle nostre fiammanti PlayStation 4. Un titolo che, nonostante i trailer e un primo – timido – video di gameplay, non è stato ancora inquadrato dalla community di appassionati. E che, allo stesso modo, non dispone ancora di una data di uscita ufficiale.

Sono comunque in tanti a sperare che Death Stranding riesca a farsi strada sugli scaffali fisici e digitali entro la fine del 2019. Speranza che di recente è stata alimentata da un curioso tweet di Troy Baker, attore noto già per i suoi tanti ruoli videoludici e che andrà ad affiancare, tra gli altri, Norman Reedus di The Walking Dead e Mads Mikkelsen nel prossimo preannunciato capolavoro di Kojima. Il buon Baker ha quindi sposato la causa della #10YearsChallenge – sfida che sta spopolando sui social nelle ultime settimane – affiancando uno scatto di Snow da Final Fantasy XIII del 2009 ad uno del personaggio di cui andrà a vestire i panni proprio in Death Stranding. Come potete notare anche voi, la didascalia ad affiancare la foto recita “2009 vs. 2019… ?”. Un indizio che ha subito messo in allerta la community di appassionati, ora ancor più convinti che il gioco possa davvero uscire in tempo almeno per le festività natalizie.

Come spesso è accaduto fin dall’annuncio di Death Stranding, non è il solo Hideo Kojima a stuzzicare i fan via social. Ora anche i suoi illustri collaboratori sono entrati – di gusto – in quella enigmatica aurea mediatica che aleggia attorno al nuovo videogame targato Kojima Productions. Secondo voi è lecito credere che la release sia fissata al 2019? Oppure pensate che Death Stranding possa rappresentare un titolo cross-gen, destinato sia a PlayStation 4 che alla futura PlayStation 5 nel 2020? Fatecelo sapere nei commenti!

Lascia un commento: