Rihanna denuncia suo padre per fermare l’uso del cognome Fenty per affari illegali: i dettagli della causa

Rihanna denuncia suo padre per fermare l'uso del cognome Fenty usato per lucrare con affari illegali

Rihanna denuncia suo padre: la bomba l’ha lanciata TMZ, noto sito scandalistico americano solitamente informatissimo soprattutto sul lato più intimo delle celebrità.

Secondo quanto riportato dal sito il 15 gennaio, Rihanna ha citato in giudizio il padre Ronald Fenty per una ragione che ha a che fare col loro cognome: assicurando di aver avuto accesso in esclusiva ai documenti della causa, TMZ conferma che Rihanna ha presentato una denuncia contro il padre per l’uso di “Fenty”, vero cognome della famiglia ma registrato da Rihanna come marchio.

Dalla sua linea di cosmetici chiamata Fenty Beauty alla sua fondazione benefica, Rihanna ha usato quel marchio come distintivo delle sue attività commerciali e non, ma nel 2017 suo padre Ronald ha fondato una società chiamata Fenty Entertainment iniziando a fare affari con quello che ormai è identificato, a norma di legge e nell’immaginario collettivo, come il marchio di fabbrica di Rihanna.

Per la trovata della Fenty Entertainment, il padre di Rihanna è accusato di aver sfruttato e di continuare a guadagnare dalla reputazione di sua figlia e del suo brand.

Stando alle rivelazioni di TMZ, ad esempio, la popstar avrebbe scoperto che suo padre e il suo compagno stavano usando quel nome a sua insaputa per siglare affari fraudolenti da milioni di dollari. Nella sua denuncia Rihanna accusa la Fenty Entertainment di aver negoziato a suo nome 15 spettacoli in America Latina a dicembre 2017, per un totale di 15 milioni di dollari: una vera e propria truffa, visto che Rihanna non ha mai saputo nulla di quei presunti concerti che avrebbe dovuto tenere, né ha mai autorizzato l’azienda a stipulare contratti per suo conto.

La causa sarebbe il culmine di un rapporto da sempre molto difficile di Rihanna con suo padre: secondo TMZ, citandolo in giudizio, la cantante ha anche affermato di aver provato più volte a convincere suo padre a smettere di lucrare sul nome Fenty, ma ogni appello è caduto nel vuoto e adire le vie legali è diventata l’unica soluzione praticabile affinché la cantante possa tutelare il proprio nome, per di più a ridosso dell’uscita di un nuovo album atteso nel 2019.

Lascia un commento: