Video, testo e traduzione di Land Of The Free dei The Killers, una ballad dall’emotività gospel

Il video raccoglie i drammatici momenti dei migranti respinti sul confine degli Stati Uniti, e accompagna un brano politicamente impegnato

Un pianoforte e una voce, due voci, poi un canto che si fa moltitudine quasi a voler diventare una prospettiva delle immagini che scorrono nel video: Land Of The Free dei The Killers apre il 2019 della band, profondamente toccata dalle carovane di migranti in fuga dall’America del Sud e fortemente contrastate da Donald Trump. Gli autori di SpacemanSomebody Told Me Mr. Brightside non hanno paura di prendere posizione e la voce di Brandon Flowers è il loro megafono.

Decisamente lontana dalla spinta anni ’80 che in più occasioni ha disegnato il genere della band, Land Of The Free è una canzone forte e coraggiosa, una protesta emotiva contro la politica americana senza slogan sovversivi, ma costruita partendo dalla potenza del linguaggio del suono. Lo stesso Brandon Flowers spiega su Twitter che la gestazione del brano, nella sua mente, è iniziata nel 2012 una volta appresa la notizia del massacro alla scuola Sandy Hook a Newtown, nel Connecticut, quando il ventenne Adam Lanza sparò e uccise 27 persone. In seguito si sono inseguiti i fatti di cronaca che riportavano casi di violenza razziale, fino alle notizie sulle carovane di migranti che tentavano di entrare negli Stati Uniti. Lo stesso Brandon scrive: «Quando gettiamo gas addosso ai nostri fratelli disonoriamo i nostri valori e i nostri antenati,e io in quei volti vedo la mia famiglia».

L’annuncio di qualcosa di nuovo era già stato dato dalla band su Twitter, e il 14 gennaio il video di Land Of The Free dei The Killers è stato pubblicato su YouTube. Il brano è stato registrato ai Battle Born Studios con la produzione di Jacknife Lee, lo stesso dei REM e degli Editors. L’ultimo album in studio della band di Las Vegas è “Wonderful Wonderful” (2017) dal quale erano stati estratti i singoli The manRun for coverRutLand Of The Free dei The Killers, nel titolo, riprende un verso dell’inno americano: «Land of the free and the home of the brave», e nel finale del video tutto si focalizza sulla contraddizione storica di questi anni con l’immagine di una bandiera americana rovesciata.

TESTO

Can’t wipe the wind-blown smile from across my face
It’s just the old man in me
Washing his truck at the Sinclair station
In the land of the free (Ooh)
His mother, Adeline’s family, came on a ship
Cut coal and planted a seed
Down in them drift mines of Pennsylvania
In the land of the free

Land of the free, land of the free
In the land of the free
Land of the free, land of the free
Land of the free, land of the free
In the land of the free
(I’m standing crying)

When I go out in my car, I don’t think twice
But if you’re the wrong color skin (I’m standing, crying)
You grow up looking over both your shoulders
In the land of the free
And we got more people locked up than the rest of the world
Right here in red, white and blue (I’m standing, crying)
Incarceration’s become big business
It’s harvest time out on the avenue

Land of the free, land of the free
In the land of the free
Land of the free, land of the free
Move on there’s nothing to see
Land of the free, land of the free
In the land of the free

Oh-oh-oh-oh, oh-oh-oh-oh
I’m standing crying (Oh-oh-oh-oh)
I’m standing crying (Oh-oh-oh-oh)
So how many daughters, tell me, how many sons
Do we have to have to put in the ground
Before we just break down and face it:
We got a problem with guns? (Oh-oh-oh-oh)
In the land of the free
Down at the border, they’re gonna put up a wall
Concrete and Rebar Steel beams (I’m standing crying)
High enough to keep all those filthy hands off
Of our hopes and our dreams (I’m standing crying)
People who just want the same things we do
In the land of the free

Land of the free, land of the free
In the land of the free
Land of the free, land of the free
Land of the free, land of the free
In the land of the free
Land of the free, land of the free
Land of the free, land of the free
Land of the free, land of the free
In the land of the free (I’m standing crying)

TRADUZIONE

Non posso cancellare il sorriso accarezzato dal vento dalla mia faccia,
è solo il vecchio uomo in me
che lava il suo camion alla stazione Sinclair
nella terra dei liberi.

La famiglia di sua madre Adeline arrivò con una nave,
lavorarono il carbone, piantarono semi
in quelle miniere alla deriva della Pennsylvania
nella terra dei liberi.

La terra dei liberi, la terra dei liberi
nella terra dei liberi.
La terra dei liberi, la terra dei liberi,
la terra dei liberi, la terra dei liberi,
nella terra dei liberi.

Quando esco con la mia macchina non ho pensieri,
ma se hai la pelle del colore sbagliato
devi crescere guardandoti le spalle
nella terra dei liberi.
Abbiamo più persone rinchiuse rispetto al resto del mondo,
proprio qui, in rosso, in bianco e in blu (sto piangendo).
Incarcerare è diventato un grande business,
là fuori è tempo di raccolta.

La terra dei liberi, la terra dei liberi
nella terra dei liberi.
La terra dei liberi, la terra dei liberi,
vai avanti, non c’è niente da vedere,
la terra dei liberi, la terra dei liberi
nella terra dei liberi.

Sto piangendo,
sto piangendo,
come tante figlie, e dimmi, quanti figli
dobbiamo seppellire
prima di crollare del tutto e affrontarlo:
abbiamo un problema con le armi
nella terra dei liberi.

Lungo il confine costruiranno un muro,
calcestruzzo, ferro e cemento armato,
tanto alto da tenere quelle mani sporche fuori
dalla nostra speranza e dai nostri sogni.
Persone che vorrebbero fare ciò che noi facciamo.
Nella terra dei liberi.

La terra dei liberi, la terra dei liberi
nella terra dei liberi.
La terra dei liberi, la terra dei liberi,
la terra dei liberi, la terra dei liberi,
nella terra dei liberi.
La terra dei liberi, la terra dei liberi,
la terra dei liberi, la terra dei liberi,
la terra dei liberi, la terra dei liberi,
nella terra dei liberi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.