Il cast di The Big Bang Theory omaggia Chuck Lorre, le parole di Kaley Cuoco: “Vent’anni di amicizia” (foto)

L'emozionante omaggio del cast di The Big Bang Theory ai Critics' Choice Awards 2019 per Chuck Lorre, storico creatore della comedy CBS con le parole di Kaley Cuoco.

42
CONDIVISIONI

C’è un legame speciale tra il cast di The Big Bang Theory e Chuck Lorre. Lo storico creatore della comedy ha ricevuto il premio alla carriera durante l’ultima edizione dei Critics’ Choice Awards. Un traguardo meritato per l’ideatore di serie di successo, che ha iniziato da Dharma & Greg fino a Mom, Mike & Molly, Due Uomini e Mezzo e ovviamente The Big Bang Theory.

Grazie al suo contributo nel mondo della televisione, Chuck Lorre ha ricevuto il Critics’ Choice Creative Achievement Award, premio che riconosce il lavoro di un artista nel corso degli anni. E il produttore ha parecchia gavetta alle spalle. Sul palco è apparso l’intero cast di The Big Bang Theory, vale a dire Kaley Cuoco, Jim Parsons, Kunal Nayyar, Mayim Bialik, Melissa Rauch, Simon Helberg, e Johnny Galecki che per introdurre Lorre hanno letto alcune delle sue note ‘vanity cards’, ovvero messaggi e personali che spesso posiziona alla fine di un episodio. Conosciuto per essere un artista controverso proprio a causa di questi pensieri, che si rivelano spesso vere e proprie frecciatine verso celebrità o personaggi politici, nel suo discorso di ringraziamento non si è risparmiato:

“Negli ultimi 25 anni, tranne qualche eccezione, mi avete costantemente fustigato, sottolineando che i miei istinti fossero sbagliati. Con questo, immagino che vi siate arresi.”

Lorre si è poi rivolto al cast di The Big Bang Theory, sottolineando il forte legame d’amicizia che li tiene uniti da dodici anni, e di nuovo lancia una frecciatina alla stampa che nel 2007 stroncò il pilot della serie:

“Se la memoria non mi inganna, non eravate divertiti. Da allora abbiamo scritto e prodotto 269 episodi.”

Sul suo Instagram, Kaley Cuoco ha voluto dedicare un messaggio speciale a colui che considera un boss, ma soprattutto un amico, scrivendo:

“Conosco quest’uomo da quasi vent’anni, e non ha mai spesso di meravigliarmi. È una delle persone più intelligenti, divertenti e leali che conosca e l’ho omaggiato chiamandolo per sempre amico mio.”

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.