In Homeland 5 Carrie riparte da due lutti sconvolgenti e un salto temporale: la stagione in chiaro su 20 dal 13 gennaio

Sul 20 continua la galoppata in compagnia di Carrie pronta al ritorno in Homeland 5

2
CONDIVISIONI

Il pubblico del canale 30 di Mediaset sarà chiamato ad un balzo in avanti di due anni e mezzo per poter seguire Homeland 5 già dopo il finale della quarta stagione questa sera. L’appuntamento è fissato per le 21.00 di oggi, 13 gennaio, con “Il funerale“, il 12esimo e ultimo episodio della quarta stagione della serie la cui unica protagonista è rimasta Claire Danes nei panni della folle e forte Carrie.

Questo ciclo di episodi si è aperto con la morte di Brody, da rivale diventato poi il suo compagno, e si chiuderà con un altro grande lutto per lei ovvero con la morte del padre. La trama dell’episodio recita “Carrie e Saul ritornano negli Stati Uniti per indagare su quanto lei ha visto in Islamabad” ma le cose cambieranno presto e precipiteranno costringendola nuovamente a rimanere sola.

Dodici episodi che porteranno il pubblico a Berlino dove Carrie Mathison adesso vive una nuova vita dopo aver lasciato la CIA ed essersi messa a lavoro per un’agenzia privata. Come se questo non bastasse, adesso la bella agente ha anche un nuovo compagno, un avvocato che lavora per la Düring Foundation. Lui è Jonas Happich (Alexander Fehling) mentre il suo capo, nonché quello di Carrie, è Otto Düring (Sebastian Koch), filantropo tedesco.

Oltre a Alexander Fehling abbiamo altre tre new entry: Allison Carr (Miranda Otto), capo della CIA di Berlino e in contatto con Saul; la giornalista americana Laura Sutton (Sarah Sokolovic) e Ivan Krupin (Mark Ivanir).

Da Isis a Charlie Hebdo ma anche i rapporti tra Russia e Ucraina, tutto questo sarà alla base di Homeland 5 che prenderà il via oggi, 13 gennaio, con un doppio episodio dal titolo “Ansia di separazione” e “Ospitalità” in cui Carrie vive in Germania, lavora come capo della sicurezza per un miliardario del luogo e sta crescendo sua figlia assieme al suo compagno, Jonas Hollander. Dopo una missione segreta in Siria, Quinn arriva a Berlino con un nuovo incarico da parte di Saul. Carrie e During si recano in visita in un campo profughi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.