Una voce ignota canta coi Soundgarden in sala prove, I Am The Highway si avvicina (video)

La band di Seattle prova "The day I tried to live" in un video di 15 secondi, e si ipotizza che il cantante sia Marcus Durant degli Zen Guerrilla

8
CONDIVISIONI

Un video postato sui social rivela che una voce ignota canta coi Soundgarden durante le prove per “I Am The Highway: a Tribute to Chris Cornell”, lo show dedicato al compianto leader della band, dei Temple of the Dog e degli Audioslave, scomparso il 18 maggio 2017. L’evento si terrà il 16 gennaio al Forum di Los Angeles e vedrà la partecipazione, oltre a quella delle tre band di cui Cornell faceva parte, anche dei Foo Fighters, dei Metallica e di Ryan Adams.

Pochi giorni fa il batterista Matt Cameron aveva postato un video in cui suonava il brano Drawing flies scatenando ipotesi su un ritorno dei Soundgarden in tour dopo la morte di Chris, ma probabilmente si trattava di una giornata di prove prima dell’evento del 16 gennaio. Tuttavia, in un nuovo video pubblicato su YouTube si può sentire che una voce ignota canta coi Soundgarden sulle note di The day I tried to live, ma le immagini mostrano solamente Matt Cameron con effetto caleidoscopio e con la scritta: “Getting ready for the big show”. Su alcuni magazine internazionali si ipotizza che si tratti di Marcus Durant degli Zen Guerilla. In un’intervista rilasciata a Forbes, infatti, il chitarrista Kim Thayil aveva annunciato che Durant avrebbe cantato diversi brani di Chris Cornell nel grande evento del 16 gennaio. Ancora, Durant, Cameron e Thayil fanno parte della superband MC50, formata durante l’estate del 2018 da Wayne Kramer degli storici MC5 per celebrare il primo cinquantenario dell’album “Kick out the jams”.

Il primo show degli MC50 si tenne al Northside Festival, in Danimarca, l’8 giugno 2018, e fu la prima occasione in cui Thayil e Cameron tornavano sul palco dopo la morte di Chris Cornell. Oggi troviamo, con emozione e stupore, un video in cui una voce ignota canta coi Soundgarden, in quei 15 secondi di clip in cui non è possibile vedere il volto del misterioso cantante, ma resta un tempo sufficiente per realizzare che la band di Seattle renderà tributo alla sua voce storica in un grande concerto, con un’altra voce altrettanto degna e meritevole, pur senza volto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.