PS4 nel 2019, aspettative e desideri per la console Sony

Vietato riposare sugli allori: dopo un 2018 da sogno è d'obbligo mantenere alto il tiro!

2
CONDIVISIONI

È stato un 2018 decisamente da incorniciare per PS4. La console targata Sony è infatti tornata sotto i riflettori nel corso degli ultimi dodici mesi, dopo aver lasciato la passerella nell’annata precedente alla rivelazione del momento, Nintendo Switch. Tante le esclusive approdate sugli scaffali (da God of War a Marvel’s Spider-Man, passando per Detroit Become Human) che hanno consentito a PS4 di riposizionarsi prepotentemente in cima alle classifiche di vendita per quanto concerne il mercato hardware, con le stime degli ultimi giorni che parlano di quasi 92 milioni di unità vendute globalmente.

Sono numeri decisamente ottimi, che parlano di una console assolutamente in salute e che lasciano presagire un 2019 comunque interessante per la community degli appassionati, sebbene sia innegabile che replicare un’annata come quella appena conclusasi sia estremamente complicato.

Si parte innanzitutto con una lineup che, per quanto non definita e incisa nella pietra (si sa, titoli di un certo spessore tendono ad avere date di rilascio sfuggenti, ndr), promette di soddisfare le più disparate voglie videoludiche. Si parte subito alla grande con il remake di Resident Evil 2 e Kingdom Hearts 3: ok, non saranno esclusive Sony, ma il fatto che i predecessori (l’originale, nel primo caso, e i predecessori nell’altro, ndr) fossero titoli approdati sulla console del colosso giapponese non mancherà di spingere le vendite delle versioni PS4 verso l’alto.

Non dimentichiamo poi dei grandi nomi presenti un po’ ovunque in rete, da The Last of Us Part 2 a Death Stranding e Days Gone, senza trascurare un ritorno eccellente previsto per il 2019, vale a dire Medievil: tutti validi motivi per procurarsi quanto prima una PS4 (oltre che per recuperare le perle approdate sulla scena videoludica negli ultimi tempi).

L’assenza di Sony dalla scena live lascia presagire poi fuochi d’artificio in arrivo: dopo una Playstation Experience 2018 che non ha avuto luogo e un futuro E3 2019 che non vedrà la partecipazione attiva di PS4, è lecito attendersi per quest’anno qualche evento ad hoc organizzato dallo stesso colosso nipponico. Possibile che, presto o tardi, arrivi il momento di cominciare a discutere in maniera concreta del futuro, con PS5 che evidentemente è già in fase di sviluppo intensivo. Le voci di un arrivo a cavallo tra il 2020 e il 2022 sono troppo insistenti per essere basate sul nulla, e quest’anno sarà senz’altro cruciale per avere una stima ufficiale dell’avvento della nuova generazione videoludica sul mercato.

Auspicabile poi che Sony possa pensare a un servizio in abbonamento in stile Xbox Game Pass. Certo, esiste già Playstation Now, ma è evidente che il tutto si muova su binari molto diversi rispetto a quanto messo in moto da Microsoft: il parco titolo è ben più stagionato e il gaming in streaming risulta molto poco fluido per chi non dispone di una connessione fluida (sì, nel 2018 ci sono ancora problemi di questo tipo). Ovvio che in un servizio del genere su PS4 non si possano pretendere titoli del calibro di God of War e Marvel’s Spider-Man, vere e proprie killer application in grado di vendere da soli milioni di console. Certo è però che prodotti comunque recenti, sebbene non di primissima fascia, possano rappresentare il giusto compromesso per infarcire l’offerta proposta ai giocatori.

Staremo insomma a vedere quali saranno le mosse di Sony sul fronte PS4 per questo 2019: restate sintonizzati su queste pagine per tutte le ultime novità in arrivo!

Lascia un commento: