Forti ed economici i nuovi Redmi Note 7 e Note 7 Pro di Xiaomi

Promettono una vera rivoluzione i nuovi Redmi Note 7 e Note 7 Pro dell'azienda Xiaomi

Diventano ufficiali Redmi Note 7 e Redmi Note 7 Pro, i primi dispositivi della linea ‘Redmi’ (afferenti alla fascia medio-bassa del mercato) a perdere il brand Xiaomi dinanzi al nome completo del modello di riferimento. La serie è realizzata in vetro, anche per quanto riguarda la cover posteriore, disponibile in tre colorazioni, di cui una con effetto gradiente.

Il primo dei due, il Redmi Note 7, presenta uno schermo da 6.3 pollici FullHD+ con notch a goccia, ed è spinto dal processore Snapdragon 660, con 3, 4 e 6GB di RAM, oltre che tagli di storage da 32 e 64GB (espandibili tramite microSD fino a 256GB). Il dispositivo è dotato di una doppia fotocamera principale con sensore principale Samsung ISOCELL Bright GM1 (pixel grandi 0.8 micron, apertura f/1.8) e secondario da 5MP (la fotocamera frontale è di 13MP). Il terminale è dotato di tutte le comodità anche dal punto di vista della connettività: WiFi 802.11 ac dual-band, Bluetooth 5, USB Type-C, jack per le cuffie da 3.5mm e supporto dualSIM. Il Redmi Note 7 integra anche una porta ad infrarossi ed un lettore di impronte digitali nel posteriore. La batteria è di 4000 mAh, con ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 4.0. Il sistema operativo? Android 9.0 Pie con MIUI 10, e dimensioni generali di 159,21 x 75,21 x 8,1 mm (distribuite in 186 gr. di peso).

Il Redmi Note 7 Pro (disponibile sul mercato dopo il capodanno cinese, che si terrà quest’anno il 5 febbraio) si distingue dal primo modello per la presenza di un sensore Sony IMX586 da 48MP (non ci sono indicazioni per il prezzo di questo esemplare). Il Redmi Note 7 dovrebbe costare 999 Yaun (circa 127 euro) nella configurazione con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna, che diventano 1199 Yuan (153 euro) e 1399 Yuan (178 euro) per i modelli con 4GB di RAM e 64GB di storage, e 6GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione, con disponibilità locale dal 15 gennaio.

Commenti (1):

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.