51 giorni all’uscita del Samsung Galaxy S10: appuntamento anticipato e disatteso al MWC 2019

Manca davvero poco, San Francisco e Londra prescelte per gli eventi

12
CONDIVISIONI

Lo avevamo preannunciato e possiamo ora confermare che all’uscita del Samsung Galaxy S10 manca davvero pochissimo, per l’esattezza solo 51 giorni. La data del 20 febbraio per la presentazione dell’ammiraglia in 3 varianti è stata confermata da più fonti, non da ultimo dal Wall Street Journal il quale afferma di aver ottenuto la dritta da informatori anonimi ma molto vicini all’azienda sudcoreana.

La vera novità dell’uscita del Samsung Galaxy S10 è esattamente questa: l’evento del 20 febbraio, se confermato, non avrà nulla a che fare con il Mobile World Congress di Barcellona (come in molti si aspettavano), a partire dal fatto che questo non si svolgerà neanche nella città spagnola. Il produttore ha invece pensato ad un keynote principale che di scena a San Francisco e uno secondario a Londra, sempre nella stessa giornata.

L’uscita del Samsung Galaxy S10, smartphone di punta progettato per il decimo anniversario del brand, sarà caratterizzata dalla presentazione di ben tre modelli: quello standard appunto ma anche il Samsung Galaxy S10 E che, come raccontato pure questa mattina, dovrebbe essere il modello Lite della serie. Conclude il trittico il Galaxy S10 Plus o Pro, senza ombra di dubbio la variante premium del dispositivo.

Durante l’evento di San Francisco del 20 febbraio, di cui attendiamo conferma dalla viva voce di Samsung, non mancheranno i dettagli relativi all’uscita del Samsung Galaxy S10 anche nei negozi e dunque sulla sua distribuzione commerciale che dovrebbe essere quasi contestuale alla presentazione. Pure atteso nella prima parte del 2019 il lancio del modello nella sua variante 5G ma in merito allo specifico dispositivo dovremmo ottenere notizie solo in un secondo momento. Quello che al contrario potrebbe far capolino al keynote di scena fra poco più di un mese è lo smartphone pieghevole a marchio del brand. Ancora una volta, non si tratterebbe di un vero e proprio reveal ma di una nuova anteprima, volta a stuzzicare i palati hi-tech dei clienti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.