Il presunto suicidio di Teodosio Losito, è morto l’ideatore de L’onore e il rispetto

Presunto suicidio per il re Mida delle fiction di Canale 5, Teodosio Losito, ecco i primi dettagli

71
CONDIVISIONI

Teodosio Losito è morto e il popolo della fiction italiana è in lutto. Lui è il padre di alcune delle serie più trash sfornate da Mediaset e che, spesso, hanno avuto proprio Gabriel Garko come protagonista. Lo sceneggiatore de Il bello delle donne, Il peccato e la vergogna, Io ti assolvo, L’onore e il rispetto, Caterina e le sue figlie e Baciamo le mani si è spento all’età di 53 anni ma non per una malattia grave o un male oscuro ma, secondo i primi indizi, sembra che si sia trattato di suicidio.

I primi dettagli rivelano che Teodosio Losito è stato trovato morto nella sua abitazione e la prima ipotesi degli inquirenti è proprio quella del suicidio. La penna geniale delle fiction di Canale 5 di maggiore successo segnò la sua svolta proprio nel 2001 lanciando Il Bello delle Donne e la scena che è rimasta negli annali della serie e che nemmeno con il revival si è riusciti ad equiparare.

Fu negli anni a seguire che nacque la coppia formata da Losito e Tarallo, le penne dietro a 20 anni di fiction, di melò e trash che hanno avuto il merito di portare a casa grandi ascolti ma il demerito di finire sulla graticola della critica (compresa quella feroce di Aldo Grasso). Se nella fiction ha regalato grandi storie d’amore, nella vita privata era riservato e restio ad interviste e incontri con la stampa.

Il pubblico di Canale 5 e Mediaset tutta è in lutto per questa grave perdita e, soprattutto, per il suo arrivo come un fulmine a ciel sereno visto che proprio qualche mese fa lo stesso Losito aveva parlato di un interessante progetto internazionale ma, soprattutto, in un’intervista a Panorama aveva sottolineato: “Una cosa però glie la voglio confessare: non voglio morire autore o sceneggiatore di fiction“.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.