Timor Steffens resta ad Amici di Maria De Filippi, smentita la bufala sull’addio al serale

Timor Steffens non lascerà il programma prima dell'avvio della fase serale: la conferma definitiva.

7
CONDIVISIONI

Timor Steffens resta ad Amici di Maria De Filippi: a confermarlo è lo stesso coreografo attraverso un post sui social.

“Ciao ragazzi!!! Tornerò in Italia la prossima settimana! Continuerò ad essere un insegnate nella scuola di Amici per i nostri allievi. Il viaggio non è ancora finito!”, sono le parole del neo docente di ballo, per la prima volta nel programma alla guida dei talenti della disciplina. Con una carriera fruttuosa attiva in modo particolare all’estero, Timor Steffens rappresenta sicuramente uno dei “colpacci” della nuova edizione di Amici di Maria De Filippi che non abbandonerà prima della fase serale.

La voce si era diffusa in rete in seguito agli impegni di Timor Steffens in America. Negli scorsi giorni, il coreografo ha postato sui social immagini che lasciavano intravedere impegnativi lavori all’estero alimentando la bufala sull’addio alla vigilia del serale. Timor Steffens, invece, al serale di Amici di Maria De Filippi ci sarà e porterà a compimento il percorso intrapreso con i casting del programma e con la selezione di una serie di talentassi ballerini che si danno battaglia ogni settimana su Canale 5 in vista proprio della maglia del serale.

Gli impegni esteri di Timor Steffens erano, tuttavia, reali, ma si sono conclusi con il termine delle vacanze natalizie. Il coreografo è già di ritorno in Italia non salterà neanche uno degli appuntamenti televisivi con la scuola più spiata d’Italia. Il primo appuntamento del nuovo anno con le sfide a squadre di Amici è in programma per sabato 12 gennaio, alle ore 14.10, su Canale 5.

La commissione di ballo e di canto, stando alle notizie ufficiali attualmente divulgate, non cambierà con l’avvio della fase serale, che ad oggi non ha ancora una data di inizio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.