Perché i vincitori ai Golden Globes 2019 non convincono tutti: il trionfo degli snobbati

Quanti sono rimasti soddisfatti dai vincitori ai Golden Globes 2019? Tra sorprese e grandi snobbati, questa edizione è stata senza dubbio ricca di colpi di scena: analizziamo la serata di premiazione.

8
CONDIVISIONI

I vincitori ai Golden Globes 2019 hanno rispettano i pronostici? La serata di premiazione si è conclusa da diverse ore ormai, ma tra vittorie gradite e diverse sorprese, non tutti sono rimasti soddisfatti. Come ogni grande evento hollywoodiano che si rispetti, i giudici e l’Academy hanno diviso il pubblico con le loro scelte. Analizziamo perciò gli esiti della 76esima edizione dei Golden Globes.

Il premio a Ryan Murphy che fa discutere

Il trionfo di American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace è stato pressoché scontato. Darren Criss aveva già conquistato pubblico (soprattutto quello fedele di Glee) e critica nella passata edizione degli Emmy, perciò non c’erano dubbi sull’attore. Molti utenti in rete, però, non hanno fatto a meno di notare gli altri nomi presenti nella rosa dei candidati al Golden Globe: Hugh Grant (super favorito) e Benedict Cumberbatch (che non riesce a vincere da diversi anni). Due attori snobbati che ci auguriamo possano trovare ben presto la loro rivincita.

Quel Golden Globe a Richard Madden

Fa discutere anche Richard Madden tra i vincitori ai Golden Globes 2019. La sua performance in Bodyguard, seppur apprezzata dalla critica estera, non ha raccolto tanti consensi quanto Billy Porter di Pose (la sua faccia scettica durante la premiazione la dice lunga) o Matthew Rhys di The Americans (snobbato ingiustamente). Nonostante ciò, la vittoria di Madden ha colto tutti di sorpresa, tranne i fan dell’attore che lo seguono fin dai tempi de Il Trono di Spade.

Sandra Oh vincitrice della serata

La conduttrice dei 76esimi Golden Globe è anche la vincitrice assoluta della serata: con il suo premio come miglior attrice drammatica, Sandra Oh ha raccolto consensi ovunque. Dai suoi colleghi di Killing Eve agli ex di Grey’s Anatomy, la star conquista anche un importante traguardo: è infatti la prima interprete asiatica a vincere più di un Golden Globe (il primo fu con il medical drama di Shonda Rhimes nel 2006). In questo caso, per Sandra è stata una bella rivincita.

Il Metodo Kominsky è la sorpresa dell’anno

Michael Douglas torna in televisione dopo cinque anni e stravince con la serie Netflix. Il metodo Kominsky è una delle sorprese dell’anno e la critica l’ha apprezzata, a dispetto di attori come Jim Carrey e la sua sorprendente Kidding, su cui molti avevano scommesso.

Voi su chi avevate puntato e quale vittoria vi ha sorpreso di più?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.