Levi promette la fine dei problemi Iliad: le sue parole basteranno?

Nei piani di Iliad la creazione della rete proprietaria per dire basta ai problemi: operazione realmente veloce?

7
CONDIVISIONI

I problemi Iliad sono noti a molti, ed in grossa parte legati alla dipendenza dal roaming su rete Wind Tre, che non sempre riesce a soddisfare le esigenze di chi ha puntato sul quarto operatore nazionale ad occhi chiusi, ammaliato dalla rivoluzione a lungo promessa. L’installazione di nuove antenne, che dovrebbero col tempo permettere al gestore di svincolarsi dalla rete dell’operatore unico, sta andando incontro ad una serie di difficoltà, non ultime quelle registratosi a Piacenza in questi giorni, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Eppure, il CEO di Iliad, Benedetto Levi, intervenuto ai microfoni de ‘La Repubblica Affari&Finanza‘, ci ha tenuto a sgomberare ogni dubbio dal campo, promettendo la costruzione di una propria rete. Secondo il dirigente, fin qui la nuova realtà delle comunicazioni si è comportata benissimo: in appena 7 mesi dalla nascita, ha dimostrato tanto, imponendosi nel settore nonostante nessuno conoscesse la compagnia, e riuscendo perfino a partecipare all’asta 5G. Levi difende la propria posizione, affermando anche che la copertura offerta da Iliad è stata fin da subito buona, anche in 4G. A suo giudizio, ciò che sta facendo grande Iliad non è tanto l’economicità delle offerte disponibili, quanto la trasparenza e l’assenza di costi nascosti (tutte cose che fin qui non hanno contraddistinto la concorrenza, e su cui il gestore di origine francese ha puntato molto).

La creazione di una rete proprietaria dovrebbe contribuire alla creazione di una società sana e virtuosa, che promette di non voltare mai le spalle ai propri clienti. Una scommessa che solo il tempo potrà snocciolare. Levi ha concluso il suo intervento con qualche battuta per quel che riguarda la rete fissa, rispondendo che per adesso la priorità resterà il mobile, e che non si esclude in futuro un eventuale ingresso in scena con la presentazione delle proprie offerte in fibra.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.